Indietro
venerdì 30 settembre 2022
menu
Campionato Sammarinese

La Juvenes-Dogana travolge 4-0 il Fiorentino all'esordio in campionato

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 3 set 2022 19:36 ~ ultimo agg. 19:39
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Quattro goal segnati, di cui tre da cineteca, zero subiti e tre punti subito in cassaforte. La stagione della Juvenes-Dogana comincia con una vittoria, e che vittoria, contro il Fiorentino, battuto 4-0 nella prima giornata di campionato.

C’era curiosità di vedere in azione il club di Serravalle, che durante il mercato estivo ha rivoluzionato la propria rosa, un sentimento che aleggiava anche nello stesso staff biancorossoblù: tutti, dagli allenatori alla dirigenza, erano in attesa di capire a che punto fosse la squadra. I giocatori, in campo, hanno risposto “presenti”, con una prestazione di grande spessore che li ha portati a controllare l’incontro per la maggior parte dei 90 minuti, contenendo anche la reazione degli avversari a inizio ripresa, quando il Fiorentino poteva rientrare in partita grazie a un calcio di rigore, ma Castellazzi l’ha tirato sulla traversa.

Mattatore dell’incontro è stato Davide Merli, miglior marcatore di squadra lo scorso anno, al pari di Eric D’Angeli, che è rientrato in rosa proprio a fine mercato ed è partito col botto: suoi sono il goal di apertura e di chiusura, all’11’ e al 76′, e il passaggio che ha spianato la strada al difensore centrale Michele Cevoli, che al 63′ si è sganciato in avanti, segnando il 3-0. Giornata speciale anche per lui, visto che ha cominciato la stagione, oltre che con una rete, anche con la fascia da capitano al braccio e con una prestazione difensiva di grande livello. In mezzo, lo spettacolare 2-0 del neoacquisto Gianluca Benedetti, attaccante arrivato dal Cailungo, che ha segnato in semirovesciata al 24′. Due le occasioni in cui il Fiorentino avrebbe potuto riaprire la partita, prima con Calzolari su calcio d’angolo, sul finire di primo tempo, poi, nel proprio momento migliore, con il rigore sbagliato da Castellazzi a inizio ripresa.

“Per essere alla prima partita sono contento perché ci siamo trovati bene in fretta, nonostante abbiamo avuto poche possibilità di sperimentare – commenta Manuel Amati, allenatore della Juvenes-Dogana -. Abbiamo spinto molto sulla fascia destra e da lì sono nati i primi due goal, poi abbiamo preso una traversa con una punizione dal limite di Lorenzo Meluzzi, che ci avrebbe portato all’intervallo sul 3-0. A inizio secondo tempo siamo stati anche fortunati, quando loro hanno sbagliato il rigore, infine abbiamo chiuso la partita. Mi fa molto piacere il goal di Cevoli, perché in allenamento insisto parecchio sugli inserimenti da dietro. Inoltre, quando mi sono girato verso la panchina per fare le sostituzioni, ho visto che avevo a disposizione dei cambi per non far scendere qualità e intensità: questo è rassicurante per quando avremo impegni ravvicinati e costituisce un’opportunità per giocarcela sempre. Tanto è vero che mi è dispiaciuto non poter far entrare tutti, ma queste sono le regole”.