Indietro
menu
650 edizioni

La Fiera di San Michele torna a pieno regime. Il programma

In foto: la fiera di San Michele
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mar 20 set 2022 07:15 ~ ultimo agg. 19 set 23:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
La Fiera di San Michele festeggia il traguardo delle 650 edizioni con il ritorno al formato completo, dopo un anno di stop a causa della pandemia e la versione ridotta del 2021. Come di consueto nell1a tradizione della “fiera degli uccelli”, protagonisti saranno gli animali, i prodotti tipici del territorio come la cipolla dell’acqua, il gioco del pallone a bracciale, la scoperta delle grotte e del paesaggio, oltre naturalmente agli stand che animeranno vie e piazze del centro sabato 1 e domenica 2 ottobre. Anche quest’anno, la Fiera di San Michele sarà “plastic free” – con le stoviglie di plastica usa e getta sostituite da quelle biodegradabili e compostabili – nello spirito del circuito Cittaslow.
Prima della Fiera, giovedì 29 settembre, sono previste due iniziative per festeggiare il patrono organizzate dalla Parrocchia della Collegiata: alle ore 18 la tradizionale messa solenne per San Michele, con la presenza del Vescovo, e alle 21, il concerto “Princeps Gloriosissime” presentato dal Coro Magnificat, diretto dal Maestro Ludovico Buonamano (ingresso a offerta libera destinato ai lavori di restauro della Collegiata).
Sempre giovedì 29 settembre, alle 12,15 nella sala consiliare del Municipio, si svolgerà l’incontro dedicato a giornalisti, tour operator e associazioni “La cipolla, piantiamo un seme”, relativo all’istituzione del marchio DeCO (Denominazione Comunale di Origine) per la cipolla dell’acqua di Santarcangelo. Sempre nell’ambito del percorso di valorizzazione di questo prodotto tipico locale, Fiera e la Pro Loco organizzano la settima edizione dell’iniziativa “La cipolla nel piatto”, percorso tra i ristoranti che inseriscono piatti a base di cipolla, con ricette della tradizione o create degli chef.
Il percorso di avvicinamento alla Fiera proseguirà alle ore 17,30 di venerdì 30 settembre al Musas, con l’inaugurazione di una mostra dedicata al gioco del pallone a bracciale con gli oggetti provenienti dal vecchio Museo del tamburello e del pallone a bracciale, in collaborazione con l’associazione Lorenzo Amati.
Nei due giorni della Fiera, dalle ore 8,30 alle 22 saranno attivi bancarelle, settori specializzati e stand gastronomici, mentre all’arena del Supercinema sarà possibile visitare “La chèsa di gazott” – mostra di canarini e altri uccelli da gabbia – e “La corte degli animali”, mostra mercato di animali da compagnia, attrezzature per animali e mangimi. Dalle 9 alle 19 in piazza Ganganelli ci sarà invece la Fest-Agricola, mercatino dei produttori realizzato in collaborazione con Cia e Coldiretti, mentre i più piccoli potranno trovare in piazza Marini, dalle 10 alle 20 di entrambi i giorni, le giostrine e altre attrazioni dedicate a loro.
Sabato 1° ottobre il programma delle iniziative comincia alle ore 10 allo Sferisterio con le partite di qualificazione del campionato italiano di pallone a bracciale a cura della Fipap in collaborazione con l’associazione “Lorenzo Amati”. Dalle 10 alle 18 al Campo della Fiera si svolgeranno invece i laboratori per bambini “Leggi, pensa, crea…” a cura del Centro per le Famiglie e della biblioteca Baldini, mentre partiranno alle 10,30 e alle 15,30 dal porticato del Municipio le passeggiate della memoria, percorsi guidati tra le storie e i personaggi della Resistenza santarcangiolese realizzate dall’Anpi.
Nel pomeriggio, alle 15, si torna allo Sferisterio per le semifinali del campionato italiano di pallone a bracciale, mentre alle 15,30 e alle 18,30 all’arena del Supercinema è in programma l’animazione per bambini “Sul calessino”. Alle 16 la Pro Loco condurrà una guidata alla scoperta di storie, miti e leggende tra grotte e centro storico, mentre presso la sede della cooperativa Orticolti (via Colombarone, 962) si svolgerà “Vita in campagna”, una serie di incontri con cena e spettacolo. La giornata di sabato si concluderà alle 20,30, nuovamente allo Sferisterio, con una partita amichevole di tamburello organizzata dall’associazione Amati.
Domenica 2 ottobre spazio agli animali, con la 15^ edizione dell’esposizione cinofila a cura di Anps e Uisp – Gruppi Cinofili allo Sferisterio: dalle 8,30 alle 12,30 iscrizioni e giudizi, mentre dalle ore 15,30 si svolgeranno dimostrazioni antidroga e detection, sfilata del meticcio, junior handler, best in show e premiazioni. Dalle 9 alle 18 all’arena del Supercinema è previsto l’appuntamento con gli animali dell’aia della “Piccola fattoria”, mentre alle 10,15 sempre dal Campo della Fiera partirà la camminata di nordic walking a cura dell’associazione Corposamente. Alle 16, infine, tornano invece le visite guidate Pro Loco.