Indietro
menu
Autunno difficile in vista

Suolo pubblico: Confcommercio Santarcangelo chiede sia gratuito

In foto: Giovanna Giusto
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 30 ago 2022 16:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La referente della delegazione di Santarcangelo di Confcommercio, Giovanna Giusto interviene sul tema della tassa per l’occupazione del suolo pubblico. L’amministrazione comunale ha previsto uno sconto del 40%, mentre l’associazione chiede la gratuità.

Non possiamo essere totalmente soddisfatti per lo sconto del 40% che il Comune di Santarcangelo applicherà al suolo pubblico in uso alle attività fino alla fine dell’anno. Le nostre richieste erano altre – spiega – ovvero la gratuità di questa imposta locale fino al 31 dicembre, sollevando le
imprese da questa tassa per dare un sostegno concreto in vista di un autunno che si prevede difficile“.

Confcommercio Santarcangelo sottolinea anche come resti da pagare a prezzo pieno l’imposta sul suolo pubblico aggiuntivo concesso alle imprese da dopo il lockdown per Covid.

Dopo un periodo di pandemia di cui si stanno pagando ancora le ripercussioni, si aggiungono ora gli enormi rincari dell’energia elettrica e del gas, oltre a quelli di prodotti e materie prime che non si arrestano da mesi: una congiuntura pesantissima che sta limando al minimo i margini delle piccole imprese, con il rischio che in molti non riescano a superare l’inverno con le serrande alzate. Crediamo che questa tassa comunale potesse essere una spesa evitabile, auspicando che venisse concessa la gratuità come ha fatto il limitrofo Comune di Verucchio fino alla fine dell’anno in corso. Sarebbe stato un segnale importante, che però non è arrivato” scrive la referente.