Indietro
venerdì 30 settembre 2022
menu
San Marino Baseball

Italian Baseball Series, il programma. Bindi: "Decisivo sbagliare poco"

In foto: Doriano Bindi
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 31 ago 2022 14:36
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’Italian Baseball Series segue la formula delle semifinali, 2-3-2: prime due partite in casa della squadra col vantaggio del fattore campo, due più eventuale terza sul diamante avversario, ritorno per le eventuali sesta e settima dove tutto è iniziato.

Questo il dettaglio:
GARA1 – San Marino Baseball vs Parmaclima, gio. 1/9 ore 20.30 Serravalle RSM
GARA2 – San Marino Baseball vs Parmaclima, ven. 2/9 ore 20.30 Serravalle RSM
GARA3 – Parmaclima vs San Marino Baseball, lun. 5/9 ore 20.30 Cavalli PR
GARA4 – Parmaclima vs San Marino Baseball, mar. 6/9 ore 20.30 Cavalli PR
EV. GARA5 – Parmaclima vs San Marino Baseball, mer. 7/9 ore 20.30 Cavalli PR
EV. GARA6 – San Marino Baseball vs Parmaclima, sab. 10/9 ore 20.30 Serravalle RSM
EV. GARA7 – San Marino Baseball vs Parmaclima, dom. 11/9 ore 20.30 Serravalle RSM

Il Parmaclima arriva in finale dopo un percorso netto nella prima fase (14 vinte – 0 perse), con San Marino che invece ha lasciato per strada una partita (13-1). Nella Poule Scudetto le squadre sono state inserite nello stesso girone, con primo posto per i Titani (24-6) e secondo per i Ducali (21-9). Pari gli scontri diretti, 3-3, con le due squadre a vincerne due e perderne una sul terreno amico. Bilancio a specchio, ovviamente, in trasferta. Pari anche i punti segnati negli scontri diretti, 25. Altro segnale di equilibrio è il margine nelle vittorie: in quattro delle sei partite il vincitore si è imposto di un punto, nelle altre due di tre. Solo nella prima e nell’ultima gara giocata tra le squadre si sono visti punteggi alti: nelle quattro centrali entrambe le formazioni sono arrivate al massimo a 4 punti. In semifinale il Parmaclima ha avuto la meglio della Fortitudo a gara7, San Marino ha concluso la sua serie alla quinta partita con Grosseto.

Nella prima fase il battitore più prolifico degli emiliani è stato Cesare Astorri, che ha chiuso con 500 di media (26-52) ed è risultato primo per punti battuti a casa con 24. Cinque i giocatori di Parma oltre quota 400: oltre ad Astorri, ecco Koutsoyanopulos, Flisi, Gonzalez e Desimoni. Per San Marino il leader nella prima fase è stato Epifano (636), mentre a livello di punti battuti a casa si è distinto Leonora (24). Sul monte di lancio parmense, nessun punto subito da Contreras in 14 inning (con 26 K) e 0.30 di media ERA per Quevedo in casa San Marino con 51 strikeout in 30 riprese.

Nella seconda fase, la poule scudetto, medie importanti in casa Parmaclima da parte di Joseph (396), Gonzalez (389), Desimoni (372) e Mineo (369), mentre a livello di rbi è un testa a testa tra lo stesso Mineo (22), Joseph (21) e Astorri (21).

Per San Marino, grande continuità da parte di Angulo (383), poi Ferrini (346), Celli (345) e Pieternella (338). Primo per punti battuti a casa Jesus Ustariz con 26. Sul mound di Parma il leader per inning giocati (48.1), strikeout (67), media pgl (1.68) e vittorie (8 in 10 apparizioni da partente) è Emailin Montilla. In casa San Marino 5 vittorie per Quattrini (media 1.87) e Quevedo (2.42), 4 per Baez (3.06) e Luca Di Raffaele (3.25).

Infine, la semifinale. Per il Parmaclima leader per media battuta Koutsoyanopulos (9/24, 375), mentre a livello di arrivi in base Mineo lo supera grazie alla 5 basi ball concesse (474). San Marino ha avuto medie altissime da Celli (10/19, 526) e Lino (9/18, 500). Sul monte parmense un punto subito in 13.1 inning per Montilla (0.66) e uno in 7.2
per Habeck (1.17). Per San Marino nessun punto subito da Centeno, Quevedo, Quattrini, Peluso e Luca Di Raffaele.

TRE DOMANDE AL MANAGER BINDI

Doriano, qual è lo spirito della squadra alla vigilia della finale?
“Buono. Siamo dove volevamo essere a inizio stagione, in finale. Lo spirito è quello giusto: ci sono attenzione, determinazione e voglia di iniziare questa Italian Baseball Series. Vincerà chi sbaglierà meno, è questa la mia convinzione. Sarà necessario approfittare delle occasioni che si presenteranno, giocare bene sulle basi e fare
sempre attenzione”.

Quali sono i punti di forza del Parmaclima?
“Non uno in particolare, ma tanti. È una squadra completa, forte in tutti i reparti. Li abbiamo incontrati sei volte, vincendo tre partite e perdendone tre, e di loro conosciamo i pregi. In tanti possono battere in maniera potente cercando il fuoricampo. Il line-up è molto solido da questo punto di vista”.

Chi saranno i partenti per San Marino?
“In gara1 cominceremo con Henry Centeno sul monte, in gara2 invece sarà la volta di Tiago Da Silva. Poi valuteremo a seconda dell’impiego dei rilievi nelle prime due”.