Indietro
domenica 14 agosto 2022
menu
Galimberti Tennis Academy

Nel torneo ITF di Bergamo si ferma solo in semifinale Andrea Picchione

In foto: Andrea Picchione (Foto di Antonio Milesi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 2 lug 2022 15:12 ~ ultimo agg. 15:17
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Tre successi in altrettanti derby tricolore, con giocatori meglio classificati, oltre ai due che gli hanno spalancato le porte del main draw. Andrea Picchione è stato brillante protagonista al Trofeo AZIMUT di Bergamo, torneo ITF Futures dotato di 15.000 dollari di montepremi (terra battuta), dove l’allievo della Galimberti Tennis Academy ha raggiunto le semifinali partendo dalle qualificazioni.

Dopo le affermazioni su Ivan La Cava (6-4 6-3) ed Enrico Baldisserri (6-2 6-4) che gli sono valse un posto nel tabellone principale, il 24enne aquilano che da anni ormai fa base in Romagna ha eliminato con il punteggio di 3-6 7-5 7-5, dopo oltre tre ore di lotta, Simone Roncalli (n.559 ATP), sesta testa di serie, salvando anche due match-ball sul 6-3 5-4 per il lombardo, poi al secondo turno si è imposto in rimonta (5-7 6-1 6-4 lo score) sul ravennate Enrico Dalla Valle, e nei quarti ha estromesso l’altoatesino Alexander Weis (n.404 ATP), secondo favorito del tabellone: 6-3 6-4 il risultato in favore di Picchione, molto efficace al servizio (non ha concesso palle break e solo una volta si è trovato ai vantaggi, quando ha servito per chiudere il primo set).

Il giocatore seguito a Cattolica dall’ex davisman azzurro non è riuscito a centrare la seconda finale in carriera nel tour internazionale (dopo quella nell’evento spagnolo di Nules, lo scorso novembre) visto che nel penultimo atto del torneo ha ceduto per 6-4 6-3, dopo due ore di partita, all’ucraino Oleksandr Ovcharenko (n.599 ATP), nato a Kiev ma ormai pugliese d’adozione e tesserato per l’Angiulli Bari, alla seconda finale nel 2022 dopo quella giocata a Prijedor, in Bosnia.

“È stata una settimana importante per Andrea, che quest’anno aveva già battuto i tedeschi Louis Wessels e Rudolf Molleker, entrambi top-400 ATP, ulteriore conferma della crescita del suo livello di gioco”, il commento di Giorgio Galimberti.

In doppio piazzamento nei quarti per Picchione e Federico Bertuccioli, altro allievo della Galimberti Tennis Academy: dopo il 6-1 6-1 inflitto al brasiliano Pedro Ortega e allo statunitense Piercarlo Usai, sono stati fermati per 6-3 6-4 da Francesco Vilardo e Samuel Vincent Ruggeri, numero 1 del tabellone.

Ufficio stampa Galimberti Tennis Academy
Alessandro Giuliani