Indietro
mercoledì 1 febbraio 2023
menu
Al Frontemare e su Icaro TV

Record di partecipanti per il Premio Sport Rimini e Riccione "Caffè Giglio" 2022

In foto: L'assessore Maresi consegna il premio all'Athena Rimini
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 29 giu 2022 17:32 ~ ultimo agg. 1 lug 01:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Era tanta la voglia di ritrovarsi insieme. Record di partecipanti per il Premio Sport Rimini e Riccione “Caffè Giglio” 2022, che sfiora le 400 presenze in una splendida serata estiva. Ben 36 le società sportive riminesi e riccionesi che hanno sfilato sul palco allestito sulla suggestiva terrazza sulla spiaggia del ristorante Frontemare di Rimini.

Un successo clamoroso per la manifestazione organizzata da Icaro Sport e che quest’anno si è arricchita di tre nuovi premi: il premio “Atleta riminese dell’anno” se l’è aggiudicato il ginnasta della Polisportiva Celle Thomas Grasso, quarto ai Campionati del Mondo di Kitakushu, in Giappone; il premio “Atleta riccionese dell’anno” è andato a Martina Padoan del Centro Karate Riccione, fresca campionessa d’Europa di Karate Cadetti a squadre con l’Italia nel kata femminile; mentre il Premio Fair Play, realizzato in collaborazione con il Panathlon Club Rimini, è stato assegnato al calciatore dei River Delfini Fabio “Berry”, per i suoi selfie “terzo tempo” con gli avversari alla fine delle partite e per lo spirito con il quale scende in campo (la sua squadra ha vinto il campionato di Terza Categoria e la Coppa Disciplina). Il Premio per il miglior istruttore-allenatore, da quest’anno intestato anche al maestro di karate Riccardo Salvatori, il cui nome affianca quello dell’educatore-allenatore della Colonnella Giuseppe Fabbri, è stato conferito a Simona Conti, dal 2020 direttore tecnico dei Falcons Torre Pedrera e recentemente premiata come “coach dell’anno” nel baseball.

A consegnare le “mattonelle” a società e atleti gli assessori allo Sport di Rimini, Moreno Maresi, e Riccione, Simone Imola, ed il delegato provinciale del CONI, Rodolfo Zavatta. Il gruppo più numeroso è stato quello del Rivazzurra Calcio, che ha “inondato” il palco con l’entusiasmo dei suoi giovani calciatori. Per l’organizzazione dell’evento il direttore responsabile di Icaro Sport, Roberto Bonfantini, è in nomination per uno dei tre premi Fair Play assegnati dal Panathlon International.

“Ho solo una parola, che viene dal profondo del mio cuore: grazie! – commenta Roberto Bonfantini, che ha condotto la serata insieme a Federica Pappacena -. Ho organizzato una serata per premiare società e atleti del nostro territorio e il primo a ricevere un premio sono stato io. Grazie al Panathlon Club Rimini ed al suo presidente, Gianluca Riguzzi. Non me lo aspettavo. Grazie a tutti gli intervenuti: dirigenti, tecnici, atleti e genitori di giovani atleti! Un grazie particolare alle società chiamate sul palco per ultime, per la pazienza nell’attendere il loro momento e la gioia con cui hanno ritirato il loro premio! Grazie alle autorità intervenute, allo staff del Frontemare per l’ospitalità, a Fabrizio Giglio, titolare di “Caffè Giglio”, per aver creduto subito nel progetto, a Federica Pappacena, splendida compagna sul palco, a Marco Colonna, operatore di rara bravura, e a Daniele Bacchi per la galleria fotografica! Ringrazio anche i due volontari di AIL Rimini che ci hanno dedicato la serata per proporre il Monopoly versione riminese, con parte del ricavato della vendita destinato all’Associazione Italiana contro le Leucemie-Linfomi e Mieloma di Rimini per un progetto volto a preservare la fertilità nei pazienti giovani colpiti da malattie ematologiche.

Il Premio ha vissuto momenti molto emozionanti: su tutti, almeno per me, la consegna del Premio “Giuseppe Fabbri” a Manuela Gasperoni, moglie del compianto maestro di karate Riccardo Salvatori, e la consegna del Premio ora intitolato “Giuseppe Fabbri e Riccardo Salvatori” ad una super allenatrice come Simona Conti. Sono molto contento anche dell’invito fatto sul palco dall’assessore Moreno Maresi al presidente dell’Athena Rimini, Cristiano Vitali, a presentarsi in Municipio per ricevere un riconoscimento da parte dell’amministrazione comunale per la storica promozione in B2 femminile. In quel momento è condensata la finalità dei nostri Premi Sport”.

La 36 società premiate, in ordine di chiamata sul palco (andando a ritroso, partendo quindi da chi è salito per ultimo): Olimpia Amatori Rimini, Rimini Marathon, Polisportiva Stella, River Delfini, Viserba Bike Team, Riccione Volley, Tennis Club Viserba, SG Volley Rimini, Pallavolo Viserba, Riviera Volley Rimini, Golden Club Rimini International, Promosport Rimini, Arzòn, Falcons Torre Pedrera, Club Nautico Rimini, Unione Boxe Adriatica, Giorgio Amati, Club Scherma Ariminum, Claudia Dipilato, Acropole Gym Studio Riccione, Polisportiva San Lorenzo, Rinascita Basket Rimini, Centro Karate Riccione, Rivazzurra Calcio, Polisportiva Riccione – sezione Pallanuoto, Polisportiva Riccione – sezione Judo, Ginnastica Riccione, Polisportiva Celle Rimini, Taekwondo Cattolica, Rimini e Riccione, Athena Rimini, New Rimini Baseball e Softball, Riviera Basket Rimini, Polisportiva Riccione – sezione Sub/Apnea, Polisportiva Garden, Rimini Rugby e Rimini F.C.

La galleria fotografica a cura di Daniele Bacchi.