Indietro
menu
Studenti e progettualità

Greennovation-Hackaton: la maratona sulla sostenibilità con le scuole e Banca Malatestiana

In foto: foto di gruppo dei partecipanti
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 15 giu 2022 09:59 ~ ultimo agg. 16 giu 14:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RESPONSABILITÀ, IMPEGNO, COOPERAZIONE E TERRITORIO LE PAROLE CHIAVE DELL’ EDIZIONE ” ZERO ” DEL GREENNOVATION- HACKATHON A CUI HA PRESO PARTE BANCA MALATESTIANA.

Uno straordinario evento sulla sostenibilità, che ha coinvolto 48 studenti del quarto anno di due istituti superiori riminesi, impegnati nella definizione di futuro sostenibile.

Sabato 14 maggio, dalle 8.00 alle 24.00, si è svolto il primo Greennovation – Hackathon del territorio: un’originale e coinvolgente maratona progettuale a squadre, nata dalla solida collaborazione e coprogettazione degli Istituti Einaudi di Rimini e Molari di Santarcangelo assieme al Gruppo Maggioli.

L’obiettivo del Greennovation – Hackathon, al quale ha partecipato attivamente anche la Banca, è stato davvero ambizioso: pensare al futuro facendo leva sulla “sensibilità ambientale radicata e forse innata nella generazione dei Fridays for future”, come emerge da una ricerca del 2021 sul valore della sostenibilità ambientale ed economica per i giovanissimi italiani.

“Quando ci è stato presentato il progetto non abbiamo esitato nel confermare da subito la nostra presenza – dichiara Paolo Lisi, Direttore Generale di Banca Malatestiana assolutamente in linea con la nostra, sempre costante, attenzione alle nuove generazioni e al nostro impegno per la sostenibilità. E’ stato davvero interessante partecipare e, come immaginavo, i ragazzi ci hanno stupiti con le loro idee e progettualità. Abbiamo trovato tanti giovani talenti; talenti di cui la nostra società ha bisogno e sui quali dobbiamo puntare per la costruzione di un futuro migliore e soprattutto sostenibile.“

La maratona intellettuale è stata ospitata all’interno di Maggioli Accademy, un luogo pensato proprio per la condivisione e il team working. I 48 studenti di IV superiore dei due istituti scolastici coinvolti, divisi in 8 squadre e supportati da 8 mentor, individuati tra gli alunni ed ex alunni dell’Associazione Almae Matris Alumni dell’Università di Bologna, si sono sfidati per l’intera giornata, nello sviluppo di progetti innovativi sui temi della green mobility e del green pakaging. Le challenge sono state assegnate da alcune aziende del territorio che come noi, si sono messe a disposizione per offrire ai ragazzi questa importante ed unica, nel suo genere, esperienza formartiva: la Banca, Simple Networks, Tangible, Amazon, Citrus e Tulips.

Tutte le squadre hanno portato a termine i progetti che si sono contraddistinti per credibilità e attenzione al dettaglio; sono state sviluppate idee ben contestualizzate che avevano chiari tutti gli elementi utili a proporre un vero e proprio piano di sviluppo.

Per la sfida relativa al green packaging, il gruppo ‘terra’, vincitore, ha ideato un pack ‘fashion friendly’ prodotto con materiali di riciclo, che dopo la spedizione può essere riutilizzato anche come appendiabiti, creando a supporto un sito web di presentazione. Il gruppo ‘sole’ premiato invece per la sfida sulla green mobility, ha lavorato sul concetto di filiera virtuosa immaginando sul territorio locale un autobus elettrico movimentato anche attraverso l’utilizzo delle alghe.

“Questi progetti sono estremamente utili per i ragazzi, per la loro crescita e consapevolezza futura –ha sottolineato il Vice Direttore Generale Stefano ClementiÈ stato molto emozionante vedere giovanissimi così impegnati nel raggiungere il risultato. Le sfide che gli abbiamo assegnato non erano sicuramente semplici, soprattutto per la loro età. Sono stati bravissimi e ci hanno restituito davvero ottime soluzioni innovative e sostenibili.”

I nostri articoli su Banca Malatestiana.