Indietro
menu
sanzioni al titolare

Ballo abusivo in spiaggia pubblicizzato sui social: interviene la Polizia Locale

In foto: archivio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 24 giu 2022 12:57 ~ ultimo agg. 25 giu 11:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
E’ stata sanzionata giovedì sera dagli agenti in servizio in abiti civili del Nucleo di Polizia Amministrativa della Polizia Locale di Rimini un’attività di ballo abusiva in un chiosco di spiaggia a Marina Centro. 
Il servizio di controllo era stato programmato già nel pomeriggio dopo alcune attività di indagine per una festa annunciata in spiaggia, ampiamente diffusa anche sui social media. Il locale era autorizzato esclusivamente per la somministrazione di bevande e non come locale da ballo, attività peraltro vietata anche dal piano dell’arenile. Da li l’intervento in borghese del Nucleo di Polizia Amministrativa, iniziato già alle ore 21 quando la musica era già attiva e le persone stavano arrivando, poco dopo l’attività si era trasformata in un vero e proprio locale da ballo sulla spiaggia.

Gli agenti sono intervenuti in abiti civili. Identificato il titolare, residente a Rimini, sono scattate sanzioni che comprendono diversi tipi di violazione: dal divieto di ballo, previsto dal piano dell’arenile, alle norme del Testo unico di Pubblica Sicurezza che impongono una sanzione fino a 1500 euro, oltre a quelle di 1000 euro, per la musica e di 300 euro per altre irregolarità legate agli aspetti amministrativi della gestione del locale, autorizzato alla sola somministrazione di alimenti e bevande. Le violazioni comprendono anche ulteriori accertamenti, tuttora in corso, in quanto l’attività di ballo è stata fatta in totale  assenza di autorizzazioni e  delle regole di sicurezza.