Indietro
menu
La risposta: confronto in atto

Area ex Mc Donald's a Marina Centro. Renzi (FdI) sollecita riqualificazione

In foto: la struttura dell'ex McDonald's
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 10 giu 2022 18:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il consigliere comunale di Fratelli d’Italia Gioenzo Renzi ha sollecitato, con l’interrogazione consigliare di giovedì sera, l’Amministrazione Comunale a concludere i lavori di sistemazione di Via Paolo e Francesca a Marina centro, in corso dal giugno 2020.
“La pavimentazione dell’intera strada è da realizzare nei tratti mancanti, di fronte all’Hotel Ambasciatori e all’incrocio con Via Vitelloni, per predisporre la segnaletica più che mai urgente per il parcheggio necessario delle moto.
Il primo tratto “Tintori” del Parco del Mare è da completare con le previste due fontane, i cui lavori sono stati approvati nel marzo 2021, avviati e sospesi nel maggio 2022. Purtroppo, l’area di circa 200 mq, tra l’Hotel Valdorf e il Centro Sportivo “padel”, si presenta non riqualificata, con il divieto di parcheggio di auto e moto, in quanto di proprietà privata, per un contenzioso in essere con il Comune”. Su via Paolo e Francesca c’è un contenzioso in corso, ha risposto l’assessore Morolli.
“Sarebbe opportuno – prosegue Renzi – spostare la “batteria dei cassonetti rifiuti e la cabina dell’energia elettrica che occupano il sedime di Via Paolo e Francesca ,nel tratto tra l’ex Sangiovesa e via Beccadelli, per allargare la strada. E’ poco praticabile l’ingresso delle auto in Via Paolo e Francesca da Via Beccadelli, ristretto tra un condominio privato e l’ex Mc Donald, regolato addirittura da un semaforo con l’accesso a senso unico alternato”.
Quanto alla struttura dell’ex Mc Donalds, angolo Via Beccadelli -Parco del Mare, “da diversi anni, si presenta abbandonata, svuotata all’interno delle sue attrezzature, con l’ingresso diventato rifugio di senza dimora”.
Renzi ha chiesto all’Amministrazione Comunale di interpellare la proprietà per risolvere, al più presto, responsabilmente e di comune accordo tale situazione. L’Amministrazione ha un confronto in corso un confronto con la proprietà, ha detto l’assessore Morolli e lo ha confermato il sindaco (l’area, che tra l’altro per un terzo è del Comune): “Tenendo presenti gli interessi del privato, dobbiamo cercare di valorizzare un’area oggi in condizioni poco belle” confermando l’impegno per cercare una nuova destinazione all’immobile “oggi fatiscente”.