Indietro
menu
Sul lungomare

2 giugno. A Riccione svelata una targa davanti a Villa Matatia

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 2 giu 2022 14:42 ~ ultimo agg. 15:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

 Si sono svolte questa mattina in piazzale Ceccarini  a Riccione le celebrazioni per la giornata della Festa della Repubblica.

Il Coro Città di Riccione Women Ensemble, accompagnato al pianoforte e diretto dal Maestro Marco Galli, ha introdotto il pubblico alla giornata con l’Inno nazionale e alcuni brani intercalati dalla lettura di poesie dello scrittore e giornalista Oliviero La Stella, recitate dalla corista riccionese Camilla Acampora.

A seguire c’è stata la cerimonia di disvelamento di una targa storica sul lungomare davanti alla Villa Matatia, alla presenza dello scrittore Roberto Matatia, a memoria delle vicende della sua famiglia sterminata nel campo di concentramento ad Auschwitz.

Il sindaco Renata Tosi rivolgendo il suo saluto ha detto:

In questo giorno che rappresenta una pietra miliare per la democrazia, è di ritrovare la Pace di tutti i cuori per riappropriarsi di un futuro di sviluppo e serenità per tutti. 

Abbiamo affrontato un lungo periodo di emergenza sanitaria. Numerosi sono stati gli aiuti alle persone da parte dell’Amministrazione e sono certa continueranno ad esserci. Ci attendono tempi migliori, tempi in cui la nostra comunità, sempre operosa e ineguagliabile nonostante le difficoltà, è già tornata ad esprimersi in tutta la sua laboriosità e dinamismo. Coesione, capacità organizzativa solidità sociale sono caratteristiche innate della comunità riccionese. Sono convinta che mai come oggi dobbiamo fare tesoro della lezione del 2 giugno: costruire il cambiamento assieme, con il coinvolgimento di ogni cittadino, in condivisione e anche con la critica, ma sempre insieme.

Meteo Rimini
booked.net