Indietro
sabato 2 luglio 2022
menu
Promozione Rimini Calcio

Il sindaco Sadegholvaad: "Guarderemo alle soluzioni per ammodernare le curve"

In foto: Il sindaco Jamil Sadegholvaad ed il presidente del Rimini, Alfredo Rota, festeggiano la promozione in C
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 15 mag 2022 23:18 ~ ultimo agg. 16 mag 16:46
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco di Rimini, Jamil Sadegholvaad, ha seguito la trasferta del Rimini a Sasso Marconi, rivelatasi decisiva per la promozione in Serie C del club biancorosso. Dopo aver festeggiato il ritorno tra i professionisti insieme a tifosi, squadra e dirigenza, ha pubblicato sul suo profilo Facebook un post nel quale scrive: “Adesso è già futuro. La Rimini Calcio va supportata dalla città”. E aggiunge: “l’anno prossimo, assieme alla società, guarderemo alle soluzioni per ammodernare le curve”.

Ecco il post di Jamil Sadegholvaad:

“Un grandissimo momento di gioia, dai colori biancorossi, i colori della Città di Rimini.
La promozione della Rimini Calcio premia una squadra, uno staff, una dirigenza e un presidente che non ha mai venduto, sin dal primo giorno, sogni ma un solido progetto sportivo.
E questo non è sempre digerito da un mondo come quello calcistico, più abituato ad ascoltare la voce delle cicale che il lavoro delle formiche.
La squadra di mister Gaburro e di patron Rota ci ha fatto rivivere gioie che ormai non provavamo più dalle straordinarie e indimenticabili stagioni di Vincenzo Bellavista. Con la scomparsa di Bellavista, quasi 15 anni di eclisse, cambi societari e sofferenza sportiva.
Adesso è già futuro. La Rimini Calcio va supportata dalla città anch’essa con progetti e programmi realistici e non fantasmagorici annunci.
Come Comune di Rimini abbiamo cercato di dare un supporto concreto e costruttivo ai biancorossi di patron Rota e così continueremo a fare.
Il nuovo manto di gioco, quindi la riqualificazione della tribuna lato Riccione e l’anno prossimo, assieme alla società, guarderemo alle soluzioni per ammodernare le curve.
Personalmente non vorrei e non voglio finire nella spirale di promesse di ‘operazioni stadio’ legate magari a contropartite immobiliari di qualunque tipo.
Siamo naturalmente aperti a confronti e relazioni ma tenendo ben presente il tema sportivo.
Come Comune abbiamo investito sul Neri sulla base del valore sociale dello sport. Possiamo continuare su questa linea anche per il futuro ma lo faremo in stretta relazione con le esigenze della società.
Anche noi non faremo il passo più lungo della gamba ma faremo comunque passi in avanti.
Per ora… facciamo baracca!”