Indietro
menu
nel complesso Servi-Tigli

2,46 milioni dal PNRR per l'autonomia degli anziani non autosufficienti Rimini-Riccione

In foto: repertorio
di Lucia Renati   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 20 mag 2022 15:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

2,46 milioni di euro dal PNRR per il polo di servizi per l’autonomia degli anziani non autosufficienti ai ‘Tigli’ e a Riccione previsto a livello sovradistrettuale Rimini-Riccione. Oltre agli alloggi, anche una palestra, un centro ricreativo, spazi dove incontrarsi e fare formazione. Il Presidente del Distretto di Rimini Nord e Assessore alla Protezione sociale del Comune di Rimini Gianfreda: “Una struttura al servizio dei nostri anziani, nel segno della modernità e prossimità”.

Non solo camere da letto, ma anche una palestra a cielo aperto, un centro ricreativo, soluzioni di domotica per la telemedicina, spazi dove incontrarsi, seguire training e fare della formazione. Le location individuate sono l’immobile dei Tigli in via D’Azeglio (contiguo e collegato all’ex Convento dei Servi che già ospita 13 posti con servizi), dove saranno realizzati 10 mini alloggi, e una seconda area nella zona di Riccione dove saranno messi a disposizione altre stanze.

Il finanziamento permetterà di realizzare due poli di servizi per anziani che, come si legge nella descrizione del progetto, “superino le contrapposizione tra struttura socio-sanitaria e servizi territoriali, presentandosi alla comunità come dei veri e propri avamposti di sperimentazione di saperi, strumenti e approcci alla cura innovativi e più efficaci, da impiegare anche presso il domicilio”.

Alle camere, si aggiungono inoltre altri servizi sia per gli ospiti sia per quei cittadini di età avanzata che hanno bisogno di supporto e sostegno:

-una palestra e centro di promozione della vita attiva presso un ampio spazio al piano terra del complesso dei Servi e collocato di fianco al Centro per le Famiglie. Palestra outdoor nell’ampio giardino dei Tigli:

-un centro servizi di prevenzione, diagnosi e cura per anziani presso l’immobile Tigli;

-allestimento di uno spazio al piano terra dedicato agli incontri, alla formazione e ai training, per attività di promozione e diffusione di approcci e motodiche innovative per la cura a domicilio (es: cafè Alzheimer, metodo Vigorelli);

-centro ricreativo per anziani del quartiere presso l’area esterna dei Tigli.

-realizzazione di soluzioni di domotica, telemedicina e controllo da remoto nei 15 alloggi da realizzare e negli alloggi con servizi già esistenti

Un insieme di servizi integrati che mirano, oltre alla cura, alla prevenzione e alla promozione della salute attraverso delle formule e degli strumenti all’avanguardia, che puntano a favorire uno stile di vita sano e a stimolare il benessere psicofisico dei pazienti attraverso metodologie che passano anche dall’attività fisica e stimoli motori.

“Tutti i progetti che abbiamo presentato al tavolo del Ministero per ottenere le risorse del PNRR sono stati valutati validi, a dimostrazione dell’attenzione, della caparbia e dell’impegno messo in atto dal Distretto per dare risposte concrete alla città e per rafforzare la rete della medicina di territorio assieme agli attori comunitari – spiega l’Assessore alla Protezione sociale del Comune di Rimini e Presidente del Distretto socio-sanitario di Rimini Nord Kristian Gianfreda -. La struttura che andremo a realizzare si inserisce all’interno di una precisa e chiara visione di sanità del futuro che sta caratterizzando le nostre politiche locali e il nostro approccio ai servizi, e che passa prima di tutto da un alleggerimento dell’intervento ospedaliero a favore di una medicina sempre più di vicina ai cittadini. Questo polo sanitario permetterà di offrire supporto e sostegno agli anziani in difficoltà e, al contempo, sarà un laboratorio di ‘sanità di vicinato’ capace di unire e far convergere la molteplicità dei servizi: dalla formazione ai training, dalla palestra ai centri di cura, dalle tecnologie più avanzate al rapporto diretto tra professionisti e pazienti. Un grande progetto dedicato ai nostri anziani e aperto alla città, nel segno della modernità e della prossimità”.

I centri di promozione, prevenzione e cura che si svolgono nel complesso Servi-Tigli saranno coordinati dalla Casa di Comunità di via Settembrini che copre la zona centrale del territorio comunale.