Indietro
domenica 22 maggio 2022
menu
Calcio Promozione

Il S. Ermete è pronto alla volata finale: prima gara in casa con il Novafeltria

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 20 apr 2022 14:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

IL CALENDARIO. Quattro partite per chiudere la stagione e provare a centrare l’obiettivo play off che rimane a portata di click, avversari permettendo. Il S. Ermete inizierà il suo rush finale ospitando in casa domenica prossima il Novafeltria, ultimo derby in stagione della Valmarecchia. Le altre gare porteranno ad affrontare nell’ordine: Asar, Due Emme e Misano. Due gare interne e due in esterna per la formazione di Santi e Mazza. Con il Misano all’ultima giornata potrebbe trattarsi di un vero spareggio da dentro o fuori, mentre le altre gare riservano enigmi interessanti: l’Asar tra le formazioni più in forma nel girone di ritorno, la Due Emme capace di vincere e perdere con chiunque ed infine il Novafeltria che arriva da un periodo difficile ma rimane una delle piacevoli sorprese di questo torneo.

BILANCIO ATTUALE. Nove vittorie e altrettante sconfitte, nel mezzo quattro pareggi, ventinove le reti realizzate, trentatré quelle subite. Spesso i verdi hanno dovuto fare di necessità virtù specie nelle retrovie, ma in alcuni frangenti è mancata la cattiveria giusta per poter osare di più. La squadra si gioca le ultime chance nelle ultimo quattro gare per cercare di aggrapparsi a un treno che corre dannatamente, la Sampierana da infiltrata è divenuta una squadra capace di credere nell’obiettivo e di lanciarsi senza più voltarsi indietro, in classifica ci sono anche i giovani ragazzi del Bellaria Igea Marina, allenati dal tecnico Fusi, inoltre non bisognerà abbassare la guardia, perché proprio il Novafeltria dista una sola lunghezza in graduatoria.

IL GOL. Una squadra in grado di mandare a rete ben dodici elementi della propria formazione, a comandare questa speciale classifica troviamo D’Elia a quota sette centri in stagione, seguono Fuchi con cinque e Marconi con quattro. Noschese, bersagliato anche da alcuni guai fisici, è entrato nel tabellino marcatori in due occasioni, l’ultima delle quali decisiva per la vittoria prima della sosta in casa dello Spontricciolo. La coppia Santi-Mazza ha portato entusiasmo, proprio questo fattore potrebbe trascinare i verdi verso un finale che alla voce amarcord riporta indietro a qualche stagione prima, quando tutto sembrava perso ed invece il campo ha regalato soddisfazioni ancora vive nel cuore della dirigenza. Chissà che il passato non possa servire da insegnamento per una squadra che cerca quella continuità venuta a mancare nei momenti cruciali della stagione, se così fosse sarebbe possibile raccontare l’ennesima impresa in un torneo che vede attualmente al comando i cugini del Pietracuta.