Indietro
menu
aperto dal 1949

Cattolica. Ferretti Boutique entra nell'albo delle botteghe storiche

In foto: la consegna della targa
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 15 apr 2022 16:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ferretti Boutique entra nell’Albo delle Botteghe Storiche del Comune di Cattolica. Consegnata la targa che sancisce anche l’entrata nel progetto di Confcommercio nato per valorizzare le identità delle realtà commerciali che hanno fatto la storia della città.

Era il 1949 quando Giuseppina e Lucio Ferretti aprirono le porte del Magasin Ferretti, da subito fiore all’occhiello del commercio al dettaglio di abbigliamento: una passione per la moda di qualità, tramandata dai genitori al figlio, che oggi gestisce insieme alla moglie la Boutique Ferretti, nello stesso locale di viale Bovio 60, che conserva ancora la facciata in legno risalente ad oltre sessanta anni fa come le pitture ad olio che decorano le porte del negozio.

La nostra famiglia attraverso la boutique aperta da mia madre e mio padre nel 1949, ha visto l’evoluzione e la crescita della nostra città – spiega il titolare Marco Ferretti e soprattutto del suo asset commerciale. Abbiamo sempre cercato di innovare per offrire un prodotto originale e di rilievo alla nostra clientela e questo riconoscimento di Bottega Storica non sancisce solo la storia della nostra attività, ma anche la passione e l’impegno di tutta la nostra famiglia. Siamo felici di questo riconoscimento: si tratta di un elemento di valore in più non solo per noi, ma per tutto il commercio di Cattolica, soprattutto quello che insiste su viale Bovio e viale Mancini, dove le attività sono aperte tutto l’anno. Con la collaborazione dell’amministrazione comunale dovremo valorizzarle ulteriormente, affinché Cattolica possa ampliare la sua offerta anche oltre la stagione balneare”.

Quello della Boutique Ferretti è un importantissimo ingresso per l’Albo delle Botteghe Storiche – dice il presidente della delegazione di Confcommercio Cattolica, Giacomo Badioli -. Siamo molto felici e ci tenevano tanto, perché questa attività è una pietra miliare del commercio cattolichino, una di quelle capaci di richiamare persone sul territorio. Per viale Bovio è la seconda targa di Bottega Storica e mi auguro che ce ne siano sempre di più, sia in questa zona fondamentale per il nostro commercio, sia in altre parti della città: noi siamo pronti a metterle in rete e ad aumentarne le potenzialità attraverso gli itinerari con il nostro progetto che unisce le nuove tecnologie alla tradizione. Attestati come questo sono utili a tutto il tessuto economico e turistico di Cattolica perché capaci di valorizzare il territorio e di raccontare la nostra città ai più giovani e ai nostri ospiti”.

Come amministrazione comunale ci vogliamo complimentare con la famiglia Ferretti che con questa attività commerciale ha sempre dato lustro al nostro territorio – dice l’assessore alle Attività economiche e vicesindaco di Cattolica, Alessandro Belluzzi -. La boutique Ferretti, conosciuta ben al di fuori dei confini cittadini, dà qualità all’offerta commerciale dei nostri viali, realtà come queste sono delle vere e proprie eccellenze del nostro tessuto economico. Dopo aver affrontato le priorità in termini di lavori pubblici e sicurezza come la scuola della Repubblica, le fognature nell’area delle cosiddette Vie delle regioni e la riqualificazione della passeggiata ponente, ci concentreremo subito sui viali del commercio, consapevoli che questa e’ un’altra necessità impellente. In vista della prossima stagione estiva stiamo intanto lavorando ad un progetto di abbellimento, questo sarà realizzato subito dopo la mostra dei fiori.”