Indietro
lunedì 16 maggio 2022
menu
Al Tennis Club Riccione

Anastasia Grymalska ed Alberto Bronzetti sono i vincitori dell'Open di Primavera

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 19 apr 2022 20:11 ~ ultimo agg. 20:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anastasia Grymalska ed Alberto Bronzetti firmano una gran bella edizione del torneo nazionale Open di Primavera organizzato dal Tennis Club Riccione, un “combined” maschile e femminile dotato nel complesso di 4.000 euro di montepremi.

La finale femminile, che oggi ha aperto il programma, non ha lesinato emozioni. Ha vinto la 2.1 Anastasia Grymalska, testa di serie n.1 del torneo della Perla Verde, che nel match-clou si è imposta per 6-4, 1-6, 12-10 sulla pari classificata Anne Schaefer. Una finale più da torneo Itf Women’s Tour che da Open, basti pensare che la vincitrice, la 31enne nata a Kiev ma naturalizzata italiana da tempo, ha un ranking attuale da n.477 Wta, ma è stata n.213 nel 2014, mentre la finalista tedesca, ma ormai abruzzese d’adozione, portacolori del Circolo Tennis Porto San Giorgio, vanta come best ranking il n.161 raggiunto nel 2009. È stata una partita a fasi. Nel primo set Schaefer avanti 4-3, da quel punto la Grymalska ha messo a segno una striscia vincente di tre games che le hanno consegnato il parziale. Secondo set completamente dominato dalla Schaefer, nel super tie-break finale la portacolori dell’Us Beinasco è stata avanti 4-0 e 5-1, la tedesca d’Abruzzo ha reagito alla grande e nel fotofinish finale l’ha spuntata per 12-10.

A seguire la finale del singolare maschile, tra il 2.5 riminese Alberto Bronzetti, portacolori del Tc Viserba, ed il 2.3, anche lui riminese, Alberto Morolli, seguito dallo staff tecnico del Tc Riccione guidato da coach Giovanni Marra. Ha vinto Bronzetti un match equilibrato nel primo set, vinto al tie-break dal giocatore viserbese, che poi ha preso il largo, ha messo a segno subito un break in avvio, Morolli ha pareggiato il conto, ma un Bronzetti in grande fiducia si è portato al comando per 5-1, qui Morolli ha accusato un problema alla spalla destra che l’ha costretto al ritiro. Morolli, testa di serie n.2, che da quest’anno difende i colori dello Sporting Club Saronno, nella seconda semifinale disputata lunedì sera aveva sconfitto il pari classificato Giulio Colacioppo, testa di serie n.3, per 4-6, 6-1, 10-7 al termine di un match molto bello e combattuto.

Al termine le premiazioni effettuate dal presidente Moreno Pecci e dal giudice arbitro Simone Lusini. Le finali
sono state arbitrate dal giudice di sedia Franco Ubalducci.

Bilancio molto positivo quello stilato dal presidente del Circolo, Moreno Pecci: “Il torneo è stato un vero successo, per me è stata una soddisfazione enorme, lo rifaremo con questo formato maschile e femminile insieme, anche quello di Natale. Il bilancio è stato soddisfacente, si è vista tanta gente. Ora siamo pronti per un altro passo avanti, ci manca solo la ciliegina, se un nostro giocatore riuscisse a vincere qualcosa di importante sarebbe veramente un bel regalo. Gli obiettivi tecnici sono stati raggiunti, dalla scuola allo staff, fino alle strutture, come ho detto a questo punto ci manca solo un grande risultato. Sulle squadre abbiamo investito sui nostri giocatori, speriamo di salvarci sia con i maschi in serie C che con le ragazze in B2, anche questo sarebbe un bel risultato”.