Indietro
venerdì 20 maggio 2022
menu
Campionato Sammarinese

Fiorentino all’esame Virtus senza bomber Ben Kacem

In foto: ©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
ven 11 mar 2022 19:45
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’impressionante sequenza di 0-0 che ha caratterizzato il turno infrasettimanale ha sostanzialmente lasciato immutato il quadro del Girone Unico, se si eccettua la salita del Fiorentino che, grazie al 3-1 imposto alla Libertas, si è arrampicato fino alla 9a posizione, scavalcando il Murata. Lo stesso risultato ha fatto accendere più di un campanello d’allarme in casa granata: il report delle ultime cinque uscite parla di tre sconfitte, una vittoria e un pareggio; cambiare il trend è dunque il primo pensiero di Cardini e dei suoi uomini, impegnati domani in un derby, quello con il Cailungo, a cui non prenderà parte il rossoverde Senja per squalifica.

La squadra di Protti continua ad inseguire l’obiettivo Turno Preliminare, al momento distante quattro punti. È questo infatti il gap che separa i Rossoverdi dal Domagnano, a caccia di un successo che possa portarlo più lontano possibile dalla “zona di frontiera”, sempre insidiosa e condivisa al momento con il San Giovanni. I Lupi cercheranno di dare un’accelerata al proprio cammino facendo proprio il posticipo con il Cosmos, che di recente ha trovato una certa continuità di rendimento (due pareggi consecutivi) in una stagione che resta complicatissima, e all’interno quale gli uomini di Gori cercano ancora la prima esultanza piena. Capitan Zaghini non sarà della partita per somma di ammonizioni. Sono ben tre gli squalificati (Cecchetti, Conti e Lisi) in casa San Giovanni, che dovrà essere abile a far fronte alle assenze in un match delicatissimo come quello con La Fiorita, seconda forza del Girone Unico a -5 dalla vetta e in serie positiva da cinque gare, tre delle quali concluse con i tre punti in tasca.

Quello fra Rossoneri e Gialloblù sarà uno dei quattro anticipi del sabato. Detto di Cailungo-Libertas, gli altri
vedranno opposte a Domagnano Folgore e Murata e al “Crescentini” Fiorentino e Virtus. I Bianconeri di Fabbri, sorpassati dal Fiorentino, sono alla ricerca di una vittoria che manca da quattro gare: sulla loro agenda il confronto sempre affascinante con la Folgore, squadra campione in carica ma mai veramente decollata durante la stagione, e per questo motivata dalla volontà di migliorare una posizione, l’8a, non del tutto in linea con il blasone meritato lo scorso anno. Anche gli uomini di Lepri, come il Murata, inseguono la vittoria da alcune gare, tre per la precisione. Il Fiorentino è l’unica formazione in grado di cavalcate l’onda di un successo conquistato nell’infrasettimanale. Questo servirà alla banda di Malandri per sopperire all’assenza – pesantissima – di Ben Kacem, bomber da 14 reti in 17 presenze, secondo solo a Imre Badalassi nella classifica dei marcatori del torneo.

Calendario che non sorride particolarmente alla formazione rossoblù, opposta a quella Virtus che viene dal pareggio non esaltante di martedì ma che sembra comunque essersi messa alle spalle la sconfitta maturata con il San Giovanni, giunta ad interrompere un filotto di nove risultati utili consecutivi. Luigi Bizzotto ha sempre in testa la terza posizione, occupata al momento da quel Tre Fiori che vanta due lunghezze di vantaggio e che domenica se la vedrà con il Faetano, squadra estremamente in salute e salita di recente nella zona più assolata del Girone Unico.

Al posticipo tutto gialloblù di Domagnano non prenderà parte De Lucia, appiedato dal Giudice Sportivo. Sempre per squalifica saranno costretti alla tribuna anche mister Andy Selva, Tomassini e Daniele Conti: il Pennarossa dovrà dunque inventarsi qualcosa per colmare le lacune ed affrontare al meglio delle proprie possibilità la capolista Tre Penne, leggermente “claudicante” nell’ultimissimo periodo (due pareggi e una vittoria nelle ultime tre gare) e per questo ancor più focalizzata su una domenica vincente e convincente, viatico ideale per ribadire con forza la propria legge alle formazioni interessate ad insidiare il suo trono, La Fiorita su tutte. A riposo la Juvenes-Dogana.

Questo il quadro della 26a giornata di campionato:

FSGC | Ufficio Stampa