Indietro
lunedì 23 maggio 2022
menu
Campionato Sammarinese

Anticipi senza reti: la Juvenes-Dogana imbriglia la Virtus, Tre Penne a rischio aggancio

In foto: ©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
mer 9 mar 2022 17:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Non ci sono gol nelle prime due giornate del venticinquesimo turno di Campionato Sammarinese, che va dipanandosi nel turno infrasettimanale.

La Virtus di Luigi Bizzotto non va oltre lo 0-0 contro la Juvenes-Dogana, non riuscendo a dare continuità di vittorie a quella importantissima dello scorso week-end con la Libertas. Rallentamento che in chiave play-off mette Faetano e Pennarossa davanti alla grande opportunità di portarsi a -1 dai Neroverdi. In tal senso, gli uomini di Andy Selva – che affronteranno un Murata in una partita che si distingue per le tantissime assenze su entrambi i fronti – condividono con la Virtus anche lo stesso numero di incontri giocati. Uno in più, dopo il confronto di stasera, per il Faetano atteso da La Fiorita. Gli uomini di Oscar Lasagni ora intravedono la possibilità di agganciare il Tre Penne in vetta: sei punti di ritardo, con due partite in meno giocate rispetto alla capolista, e scontri diretti a favore.

Nella serata di martedì, la squadra di Ceci ha affrontato la Folgore – seconda difesa del torneo – senza poter contare sull’apporto di Badalassi, Chiurato e parzialmente Ceccaroli, rientrato dall’infortunio per disputare gli ultimi venti minuti di gara. Lepri fa di necessità virtù, affidandosi all’attacco pesante composto da Dormi, Giardi, Docente e Fedeli. Addirittura, senza cambi la partita dei campioni in carica, che hanno chiuso la sfida con gli stessi undici che l’hanno inaugurata. Incontro poco tattico e discretamente vivace, nel quale Tre Penne e Folgore fanno vedere buone trame, difettando però di cinismo in fase di conclusione. All’andata ci furono sei reti, al ritorno nessuna. Cibelli grazia Gueye colpendo la traversa in mischia nel corso del primo quarto d’ora, mentre Lombardi è determinante nella metà campo opposta per negare la rete a Fedeli. La Folgore protesta per un gol annullato a Docente, pizzicato oltre la linea dell’ultimo difensore avversario. Nell’ultima porzione è ancora Cibelli ad avere la miglior opportunità per far pendere l’ago della bilancia verso Città, ma Gueye si supera.

Non mancano le emozioni, ma solo i gol, anche a Montecchio. La Juvenes-Dogana non si limita alla fase difensiva e si fa vedere con buone iniziative in ripartenza dalle parti di Andrea Battistini prima, Passaniti poi. Bizzotto è stato infatti costretto ad operare il cambio tra i pali all’ora di gioco, per l’infortunio occorso all’estremo difensore contrattualizzato a gennaio. L’omologo Gobbi è protagonista di due parate consecutive decisive su Raschi e Apezteguia a ridosso del 90’: respinta lateralmente la botta al volo dell’ex, è straordinario nel riflesso sull’attaccante cubano – attardatosi nell’addomesticare il pallone in area di rigore. Dalla parte opposta anche la Juvenes-Dogana può mangiarsi le mani per un’insistita azione che ha schiuso ad una conclusione da pochi metri che ha centrato in pieno Passiniti. Nonostante la pressione degli ultimi minuti, la Virtus non è riuscita a trovare il gol vittoria. Dopo cinque settimane, il club di Acquaviva torna a fare i conti con uno zero alla voce gol segnati. Punto di prestigio per la Juvenes-Dogana, che resta comunque attardata di sette lunghezze rispetto al dodicesimo posto oggi occupato dal San Giovanni – con due partite in meno disputate dagli uomini di Tognacci.

VIRTUS
A. Battistini (dal 61’ Passaniti), Gori, Nodari, Giacomoni, Castiglioni, Muggeo (dal 46’ Raiola), Golinucci,
Ciacci, J. Raschi (dall’89’ Alvarez), Apezteguia, Angeli (dal 77’ Tadzhybayev)
A disposizione: Magri, Focaccia
Allenatore: Luigi Bizzotto
JUVENES-DOGANA
Gobbi, Cevoli, Muccioli, Mezzadri, Neri, Ancora (dal 79’ Zucchi), Merli, Michelotti (dal 72’ Acquarelli), Baldazzi,
Tumidei, Giangrandi
A disposizione: Guidi, T. Raschi
Allenatore: Manuel Amati
Arbitro: Alessandro Vandi
Assistenti: Alfonso Giannotti ed Andrea Depaoli
Quarto ufficiale: Giovanni Notarpietro
Ammoniti: Baldazzi, Castiglioni, Cevoli, Muccioli

TRE PENNE
Migani, Cesarini (dall’88’ Cauterucci), Vandi, Righini, Lombardi, Genestreti, Semprini (dal 71’ Ceccaroli),
Battistini, Pieri, Gai, Cibelli
A disposizione: Lanzoni, Casadei, Zafferani, Zonzini
Allenatore: Stefano Ceci
FOLGORE
Gueye, Golinucci, Rosini, Sottile, Nucci, Hirsch, Pasini, Dormi, Giardi, Docente, Fedeli
A disposizione: Mignani, Astolfi, Sabbadini, Piscaglia, Spighi
Allenatore: Omar Lepri
Arbitro: Marco Avoni
Assistenti: Francesco Mineo e Laura Cordani
Quarto ufficiale: Raffaele Delvecchio
Ammoniti: Dormi, Genestreti, Hirsch

FSGC | Ufficio Stampa