Indietro
giovedì 19 maggio 2022
menu
Volley C Femminile

All'Emanuel Riviera Volley Rimini il derby con il Riccione Volley (3-1)

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 6 mar 2022 21:32
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Emanuel Riviera Volley Rimini-Supermarket Abissinia Riccione Volley 3-1 (25-21, 24-26, 25-10, 25-18)

Un inizio con un buon approccio alla partita e due set giocati alla pari non sono bastati a Riccione per strappare punti all’Emanuel Riviera Volley Rimini che, tra le mura amiche, ha vinto per 3-1 consolidando la seconda posizione in classifica.

Le padrone di casa, specialmente al centro e con il buon lavoro in difesa, hanno trovato la principale soluzione a tutti i problemi. Riccione, che ha faticato sul primo tocco per la buona qualità del servizio riminese, si è ritrovato naturalmente a dover giocare poco con i centrali, con Moltrasio impegnata a recapitare le alzate quasi esclusivamente alle sue laterali. Nelle ultime due frazioni del match le riccionesi hanno lentamente allentato la presa sul match e il team di Piraccini ha potuto chiudere in scioltezza l’incontro. Guardando la classifica, posizione invariata per le riccionesi sempre saldamente in quinta posizione a quota 21 punti.

La settimana prossima Riccione osserverà il turno di riposo per poi scendere di nuovo in campo sabato 19 marzo a S. Martino in Strada (Fc) con il Flamigni Sammartinese (ore 20:30).

La Partita. 1° set. L’avvio è promettente per le riccionesi, subito avanti al primo time-out chiamato dalle riminesi (4-8). Time-out fruttifero quello chiamato dalle padrone di casa, che impattano sull’8-8. Riccione non demorde e continua a rimanere in partita trovando con un mani fuori di Righi il +3 sul 14-17. Altro aggancio delle riminesi sul 19-19 e questa volta è coach Lazzarini a chiamare a raccolta le sue ragazze. Al rientro break decisivo al servizio delle riminesi, che trovano l’allungo e la conquista del primo parziale (25-21).

2° set. È un avvio ancora equilibrato quello tra le due formazioni (3-3, poi 5-5). In ricezione le biancoblu faticano a contenere il servizio avversario, arriva così l’allungo delle riminesi e il primo time-out per coach Lazzarini (sul 10-6). Trenta secondi ben sfruttati dal coach riccionese: al rientro in campo le sue ragazze impattano sul 10-10. Un set ricco di emozioni, caratterizzato da diversi sorpassi e contro-sorpassi. Si prosegue a braccetto fino al 21-21, poi sono le padrone di casa a mettere la testa avanti sul finale (24-22). Riccione annulla due set point (24-24), dall’altra parte del campo Riviera sciupa un po’ troppe occasioni per portarsi avanti 2 set a 0, Magnifico e compagne ne approfittano beffando nel finale le locali (24-26).

3° set. Nella terza frazione c’è un sostanziale equilibrio fino al 3-3. Riccione ancora una volta fatica in ricezione e nella ricostruzione del gioco, lasciando troppo campo libero alle riminesi, che trovano già nella parte iniziale del parziale l’allungo decisivo: 11-5. Coach Lazzarini prova a mischiare le carte, effettuando alcuni cambi, ma le sorti del set non cambiano. Con autorevolezza e determinazione l’Emanuel Riviera chiude a proprio favore il terzo set con un netto 25-10.

4° set. Ora Riviera vuole chiudere la gara immediatamente conquistando i tre punti in palio, mentre Riccione vuole provare a prolungare il tutto al tie-break. Buono l’avvio riccionese, avanti 2-4, Rimini non ci sta ed impatta sul 4-4. Punteggio in equilibrio fino al 7-7, poi sono le locali a trovare il break decisivo che indirizza set e match verso l’Emanuel Riviera: 13-11. Ricezione un po’ troppo “ballerina” quella riccionese, permette alle locali di provare ancor di più a spingere al servizio (22-12). Sul finale reazione d’orgoglio delle biancoblu che, con un parziale di 5-0, rimontano fino al 22-17. Chiude set e partita Riviera con il punteggio di 25-18.