Indietro
lunedì 16 maggio 2022
menu
Campionato Sammarinese

Virtus allo scoperto: battuta anche la Folgore

In foto: (©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 5 minuti
dom 20 feb 2022 19:18 ~ ultimo agg. 19:22
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 5 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Settimana da incorniciare per la Virtus di Bizzotto, che pota gli scalpi delle due finaliste dello scorso anno a distanza di quattro giorni e si prepara al meglio per l’ulteriore scontro diretto dell’infrasettimanale – quando i Neroverdi incroceranno il Tre Fiori. Il club di Acquaviva parte alla grande, sbloccando il risultato all’11’ con le stesse modalità con cui è arrivato il gol in apertura con La Fiorita: stavolta Angeli è in regia, Apezteguia invece in prima linea per sbucare alle spalle di Sottile e freddare Gueye con un gran mancino. La Folgore risponde con Fedeli, che chiama in causa Passiniti in due occasioni consecutive, senza colpo ferire. La partita prende ancor più marcatamente la strada di Acquaviva quando al 36’ Pasini entra in ritardo e col piede alto su Raiola, andando incontro a un rosso diretto: proteste di parte, ma la decisione di Mei pare condivisibile. Nonostante l’inferiorità numerica, la Folgore arriva al pareggio con Dormi: dopo un affondo di Fedeli, il pallone arriva al limite per il sinistro al volo dell’ex Cosmos che incontra una deviazione di Giacomoni, determinante per mettere fuori causa Passaniti. La Virtus parte meglio nella ripresa, con Gueye che deve impegnarsi per chiudere su Apezteguia. Una fiammata della Folgore con Aluigi coinvolge Passaniti, mentre di là Angeli non riesce ad angolare il destro da dentro l’area. Sullo sviluppo dell’azione, Battistini pesca al centro proprio la punta che di testa la mette all’angolino. Si alza però la bandierina di Ercolani a segnalare un centimetrico fuorigioco dell’attaccante romagnolo, che ne strozza in gola l’urlo di gioia. Comunque, rimandato di una decina di minuti: il tempo necessario a Battistini per spezzare le linee della Folgore con un’incursione palla al piede, prima di innescare Apezteguia al limite. Stop e bordata all’incrocio per la doppietta che riporta in vantaggio la Virtus. La Folgore cerca il tutto per tutto, esponendosi a pericolose ripartenze: al 71’ un cross deviato di Raschi costringe Gueye agli straordinari. Il portiere senegalese è però tutt’altro che preciso nell’uscita che all’86’ intendeva tamponare la ripartenza di Raiola e Gravina. Quest’ultimo, a porta vuota e senza pressione, non riesce ad inquadrare il bersaglio grosso dal limite dell’area. Opportunità che gli uomini di Bizzotto non devono maledire, perché la Folgore non riuscirà a rimettersi in carreggiata. Anzi, è Tadzhybayev ad avere la palla del 3-1, ma l’ucraino si perde in area avversaria. Termina con la seconda vittoria consecutiva per la Virtus e pure con la seconda espulsione in casa Folgore: a farne le spese, pressoché a tempo scaduto, Hirsch.

Vince secondo pronostico, ma senza riuscire a chiudere anticipatamente la partita, il Tre Fiori di Sperindio che si conferma terza e tiene a distanza la Virtus – prossima avversaria. Dopo un quarto d’ora decisamente tattico, il Tre Fiori sfonda sulla destra con l’inserimento vincente di Censoni che calcia due volte, battendo De Angelis sulla stessa respinta corta dell’estremo sammarinese. Proteste San Giovanni alla mezz’ora, quando il Tre Fiori rischia di regalare il possesso alle porte dell’area di rigore: Davide Simoncini risolve tutto, con un intervento ruvido su Perotto che Delvecchio giudica regolare. È il miglior momento del San Giovanni, ma le assenze – condensate per Tognacci nel reparto offensivo – tradiscono la mancanza di risolutezza nella conclusione. Rimprovero che si più muovere anche a De Falco, impeccabile nell’inserimento premiato dalla grande giocata di Adami Martins, ma poco lucido sull’uscita di De Angelis. Meritato vantaggio all’intervallo per i Gialloblù, che si fanno preferire anche nel secondo tempo. Ciononostante, il gol della sicurezza non arriva. Un serie di interessanti occasioni da palla inattiva con Grani, Davide Simoncini e Gjurchinoski non producono effetti, mentre Adami Martins spedisce di poco alto un gran sinistro dai venti metri. Il San Giovanni resta così in partita e si fa vedere al 64’ col tiro-cross di Berardi e qualche mischia da piazzato. Troppo poco per bucare il Tre Fiori, che va vicino al raddoppio con Lentini. Il San Giovanni trova la porta di Simoncini con Matteoni, ma non basta: al Federico Crescentini termina 1 0 per il Tre Fiori.

Ci sono invece quattro reti a Domagnano, dove l’omonima squadra di Mancini incrociava il Faetano di Girolomoni. A sbloccare il risultato sono i Giallorossi, con la bella giocata in profondità di Parma che innesca un’azione che porta Soumah alla profonda chiusura. Il pallone, schizzato fuori su un contrasto, diventa buono per Angelini e per la rete dell’1-0. Sull’assist di Fancellu, è Soumah a tenere in gioco il capitano avversario. Il Faetano non ci sta ed inizia ad alzare i giri del motore, arrivando a presidiare sovente la trequarti avversaria senza però trovare la giusta combinazione per calciare verso la porta di Colonna. Allora, è un inserimento di un centrocampista a risolvere la questione: lavorano bene gli avanti di Girolomoni, che attaccano la profondità e allargano sull’esterno per poi recapitare sul mancino di Fall, che non colpisce pulito ma indovina una traiettoria imprendibile nel corso del terzo minuto di recupero. Al Faetano bastano poi pochi minuti dal ritorno in campo per passare in vantaggio: la pressione alta porta al recupero palla di Fall, che innesca l’azione rifinita da Giardi e conclusa magistralmente da Palazzi con un gran destro al volo che non lascia scampo a Colonna. La partita da migliore in campo del centrocampista classe ’96 si completa con la doppietta a dieci minuti dalla fine, quando trasforma – con un gran destro a giro – una punizione al limite nel punto del definitivo 3-1. Traiettoria imparabile, vista la breve distanza dalla porta e la considerevole forza impressa nella soluzione che ha scavalcato la folta barriera predisposta da Davide Colonna. Terza vittoria nelle ultime quattro uscite per il Faetano, che scavalca nuovamente la Folgore e si conferma a sei punti di distanza dal quarto posto: una destinazione che, se gli uomini di Girolomoni dovessero continuare ad esprimersi su questi convincenti livelli, sarebbe tutt’altro che utopica.

Questo il quadro completo della 22a giornata di campionato:

LA CLASSIFICA DEL GIRONE UNICO

DOMAGNANO
Colonna, Nanni, Mazzavillani (dal 46’ Gabellini), Faetanini, Olivieri, Grieco, Parma (dal 62’ Averhoff), Gaiani, Angelini, Ceccaroli, Fancellu (dall’80’ Ricchi)
A disposizione: Ermeti, Semproli
Allenatore: Massimo Mancini
FAETANO
Marino, Federico, Della Valle, Soumah (dal 72’ Russo), Pini, Fall, Palazzi, Giardi (dall’87’ Dominella), Tomassoni, Magno, Kalemi (dall’87’ Igbin)
A disposizione: Rossi, Barretta, Tamburini, Paci
Allenatore: Danilo Girolomoni
Arbitro: Andrea Piccoli
Assistenti: Andrea Guidi ed Andrea Depaoli
Quarto ufficiale: Outail Kaddoudi
Marcatori: 10’ Angelini, 56’+3’ Fall, 50’, 80’ Palazzi
Ammoniti: Grieco, Fancellu, Faetanini, Pini

FOLGORE
Gueye, Spighi, Sottile, Piscaglia, Francioni (dal 76’ Rosini), Garcia (dal 46’ Aluigi), E. Golinucci, Pasini, Fedeli, Docente (dal 62’ Hirsch), Dormi
A disposizione: Mignani, Sabbadini, Cerquetti
Allenatore: Omar Lepri
VIRTUS
Passaniti, M. Battistini, Giacomoni, Gori, Castiglioni, Raiola (dall’87’ Tadzhybayev), Ciacci, A. Golinucci, Muggeo (dal 70’ Raschi), Apezteguia (dal 79’ Gravina), Angeli
A disposizione: Guerra
Allenatore: Luigi Bizzotto
Arbitro: Andrea Mei
Assistenti: Gianmarco Ercolani e Leonardo Battista
Quarto ufficiale: Alison Luci
Marcatori: 11’, 67’ Apezteguia, 41’ Dormi
Ammoniti: Piscaglia, Gueye, Muggeo, Fedeli
Espulsi: Pasini, Hirsch

SAN GIOVANNI
De Angelis, Paoloni, Angelini, Conti, Tasini, Berardi, Strologo, Grillo (dal 57’ Lisi), Cecchetti (dal 57’ De Biagi), Perotto (dal 75’ Matteoni), Satalino
A disposizione: Montagna, Tangari
Allenatore: Marco Tognacci
TRE FIORI
A. Simoncini, Cenoni, De Lucia, D. Simoncini, Grani, Gjurchinoski, Adami Martins, De Falco (dal 46’ Pracucci), Ramundo (dal 68’ Lentini), Cuzzilla, Rossi (dall’85’ Traverso)
A disposizione: Teodorani, Corinti, Dolcini, Ronci
Allenatore: Floriano Sperindio
Arbitro: Raffaele Delvecchio
Assistenti: Giovanni de Girolamo e Mattia Sapigni
Quarto ufficiale: Davide Borriello
Marcatori: 23’ Censoni
Ammoniti: Cecchetti, Angelini, Ramundo

FSGC | Ufficio Stampa

Altre notizie
Calcio Seconda Categoria

Colonnella-Rimini United 1-0

di Icaro Sport
di Icaro Sport
di Icaro Sport
FOTO