Indietro
mercoledì 25 maggio 2022
menu
Campionato Sammarinese

Murata, Graziosi: "Contro la Libertas inizia un tour de force da non sbagliare"

In foto: Davide Graziosi, presidente della SS Murata
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 10 feb 2022 10:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Fa male in casa Murata la sconfitta patita in pieno recupero dal Fiorentino, nell’ultimo turno di campionato per 2-3. Da un lato perché la squadra di Fabbri ha subito tre reti mettendoci molto del suo, vale a dire leggerezze che gli avversari hanno punito in maniera inesorabile; dall’altro perché dopo il doppio svantaggio il Murata era riuscito a riacciuffare la partita grazie alla rete di Comuniello, che si sta confermando pedina quanto mai preziosa anche in zona gol, e di Cangini su rigore. Invece, ben oltre il 90′, ecco il patatrac. Se la zona Cesarini contro il Tre Penne aveva favorito il Murata, questa volta lo ha penalizzato.

“Sono molto dispiaciuto per l’epilogo della partita – dice il presidente Davide Graziosi, la squadra ha vissuto due momenti: prima è affondata sui propri errori, poi ha saputo reagire con cattiveria ed orgoglio sprecando poi tutto su quella punizione da 25 metri su cui non si è prestata la dovuta attenzione. La maturità di una squadra sta nel capire che quando non si riesce a fare bottino pieno bisogna accontentarsi di un punticino che in questa occasione ci avrebbe fatto tremendamente comodo tenendo lontano il Fiorentino e allungando il divario sulle inseguitrici. Spero che la lezione sia mandata a memoria”.

La prossima sfida sarà contro la Libertas (sabato ore 15 a Fiorentino), un osso duro.
“La Libertas è quinta in classifica e quindi è un avversario da prendere con le molle. Tra l’altro è vero che rientra Bernardi, il match winner dell’andata, ma l’affrontiamo senza due pedine importanti come Comuniello e Fall, squalificati. È l’inizio di un poker di partite da qui a fine mese: dopo la Libertas, infatti, affronteremo Cosmos e Cailungo ogni tre giorni e il 27 la Juvenes Dogana. Si tratta di tre squadre che ci sono alle spalle: la prima è a 14 punti, le altre a dieci. Non possiamo fallire se non vogliamo mettere a rischio l’ingresso nei playoff, l’obiettivo della nostra stagione”.

Come giudica il mercato di riparazione?
“Abbiamo perso due pedine importanti come Diedhiou in difesa e Tani a centrocampo, abbiamo cercato di sostituirle al meglio con Bertozzi e due prospetti interessanti come Pari e Ricci e abbiamo inserito un attaccante come Bruma al posto dell’infortunato Indelicato. Confido nella loro voglia di mettersi in mostra: il Murata è una vetrina importante anche in ottica futura. Lo spazio c’è per tutti, conto che ripaghino sul campo la nostra fiducia”.