Indietro
mercoledì 18 maggio 2022
menu
AZIENDE CHE CRESCONO

La riminese Bluenext cresce e acquisisce azienda di software

In foto: Bonfiglio Mariotti
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
mar 7 dic 2021 14:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Bluenext, la società informatica riminese ha acquisito, per 6 Milioni di euro la Adiuto, azienda italiana leader nel settore del software per la gestione documentale, dei processi e della qualità. L’operazione, ultima in ordine cronologico di una serie di recenti acquisizioni da parte di Bluenext, consentirà alle due società di ampliare l’offerta, generare sinergie, consolidare la presenza sul
mercato e, in definitiva, creare valore per i rispettivi stakeholder.

Adiuto ha oltre 2.600 clienti e 20 anni di esperienza nel settore. La direzione generale, così come l’amministrazione di tutte le strutture acquisite, avranno base stabilmente nella sede di Rimini così come la direzione strategica e la direzione tecnica. Mentre lo sviluppo tecnico e tecnologico, i data center per gestire il cloud e tutto ciò che è digitale saranno sempre più diffusi sul
territorio nazionale avvalendosi di pool di risorse specializzate nei servizi digitali.

Bluenext ha investito, nel corso del 2021, più di 10 milioni di Euro, nell’acquisizione di 8 aziende e con l’acquisto del 100% di Adiuto,” ha commentato Bonfiglio Mariotti Presidente di Bluenext e di Assosoftware, l’associazione che riunisce in Confindustria i produttori di software gestionale e fiscale. “Si consolidano una strategia e un trend che ci hanno visto, negli ultimi 5 anni, investire altrettante risorse per il rinnovamento delle tecnologie, per i nuovi prodotti e i nuovi servizi rivolti alle aziende e agli studi professionali, nella formazione del nostro personale”.

Acquisizioni accompagnate anche dallo sviluppo della filiale di Catania  Che conta oggi 50 dipendenti e dall’integrazione delle due aziende inglobate a Milano di cui saranno inaugurati, nel 2022, i nuovi uffici nel prestigioso centro direzionale di Porta Nuova. I dipendenti cresciuti a 220 unità e la previsione di fatturato per il 2022 toccherà i 30 milioni di euro con una crescita a due cifre per ognuno degli ultimi anni.

Altre notizie