Indietro
domenica 29 maggio 2022
menu
Basket B Femminile

La Ren-Auto se la gioca, ma esce sconfitta dalla tana delle Basket Girls Ancona

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 12 dic 2021 00:35 ~ ultimo agg. 00:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

BASKET GIRLS ANCONA-REN-AUTO HAPPY BASKET RIMINI 55-47 (16-10; 11-14; 24-6; 4-17), giocata sabato 11/12.

IL TABELLINO
BASKET GIRLS ANCONA: Pierdicca 3, Baldetti, Bimbova, Garcia L., Mataloni 12, Marinelli 2, Pelliccetti 12, Yusuf 16, Maroglio, Garcia V.. All. Castorina.

REN-AUTO: Novelli 14, Pratelli, Renzi 12, Borsetti 2, Capucci 8, Monaldini 1, Lazzarini 4, Tiraferri 4, Mescolini, Gambetti 2, Mongiusti. All. Rossi.

Arbitri: Beltrami e Boldrini.

CRONACA E COMMENTO
Per una volta partiamo dalla fine: esistono “buone” sconfitte? Se te la giochi per 40′ contro la prima in classifica senza quattro giocatrici, tre delle quali del quintetto base, e ruoti tutto il roster a disposizione con ampio minutaggio per le tre U19 – Gambetti, Mescolini e Tiraferri – e minuti di esperienza per le tre U17 – Monaldini, Mongiusti e Pratelli -, ovviando alle assenze con la forza del gruppo, probabilmente sì.

La Ren-Auto di coach Pier Filippo Rossi perde ad Ancona contro la capolista, come era tutto sommato pronosticabile, ma gioca una partita vera, vince due quarti e fatica solo nel terzo, nonostante sia priva di Madonna, Pignieri e delle gemelle Duca.

Le senior si caricano la squadra in spalla, coinvolgendo e dando sicurezza alle più giovani, e l’Happy gioca così una partita di grandissima intensità in cui non mancano novità tecniche importanti in prospettiva – la difesa a zona nell’ultimo quarto -, piccole gioie personali – il primo punto senior di Chiara Monaldini – e, nel complesso, l’impressione di saper essere gruppo quando le difficoltà lo richiedono.

Ancona sopra di 21 nel quarto quarto rallenta, ma sarebbe ingeneroso attribuire solo a questo il parziale di 17-4 che la Ren-Auto imbastisce negli ultimi 10′. Finisce 55-47, ma è l’orgoglio a prevalere sul rammarico.

IL DOPOGARA
«Molto brave, le ragazze hanno fatto il massimo possibile – commenta coach Rossi -. Novelli, Renzi e Capucci hanno giocato un’ottima gara, trainando il gruppo e aiutando in campo le più giovani. Hanno giocato tutte e inevitabilmente con tre U19 e tre U17 contro la prima in classifica qualcosa alla fine paghi, ma a parte il terzo quarto ce la siamo giocata e nell’ultima frazione abbiamo avuto un parziale a favore importante. Certamente Ancona ha un po’ mollato, ma tenerle a 4 punti segnati è una cosa che non ci era mai successa nemmeno in amichevole, tra l’altro provando la zona su cui stiamo lavorando da poco. Avremmo potuto prendere un imbarcata e invece ce la siamo giocata: il punteggio non lo guardavo nemmeno, abbiamo fatto le cose giuste con la mentalità giusta e le novità che abbiamo provato hanno funzionato. Queste sono occasioni importantissime per le più giovani che possono capire com’è giocare contro una squadra forte e cosa manca loro per essere competitive ad un livello senior. I tanti infortuni e le partite delle giovanili ci hanno costretto ad allenarci per tutta la settimana in 7/8, qualcuna sapeva le cose, altre no, eppure il gruppo ha fatto un ottimo lavoro, che spero ci dia una spinta positiva per la partita della settimana prossima contro Senigallia, importantissima in chiave seconda fase».

La Ren-Auto tornerà in campo alla Carim sabato 18 dicembre, alle ore 20.30, per il match con il Basket 2000 Senigallia.

Massimiliano Manduchi
Ufficio Stampa Rimini Happy Basket