Indietro
mercoledì 25 maggio 2022
menu
il 21 e 22 dicembre

Al teatro Galli Cristicchi e la sua ricerca della felicità

In foto: Simone Cristicchi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 20 dic 2021 13:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Inseguita, afferrata, sfuggita: ma cos’è davvero la felicità? Una domanda essenziale, alla quale chiunque, prima o poi, tenta di dare una risposta. E non si esime da questa indagine un artista che ha fatto del suo essere ‘ricercautore’ la sua cifra, Simone Cristicchi, che torna a Rimini per presentare il suo ultimo progetto teatrale. Doppio appuntamento martedì 21 e mercoledì 22 dicembre (ore 21) al Teatro Galli con Alla ricerca della felicità, spettacolo che tra canzoni e racconti prova a spiegare cosa la felicità rappresenti, al riparo da facili entusiasmi e conclusioni affrettate. Lo spettacolo, di cui Cristicchi è autore oltre che interprete, è parte di un progetto più ampio, che comprende anche un libro dal titolo omonimo e un film documentario di Andrea Cocchi, che cerca di dare delle chiavi di lettura per rispondere ad alcuni interrogativi che segnano l’esistenza dell’essere umano. Da sempre l’uomo concentra i suoi sforzi per afferrare la felicità, per coglierla tanto nel fascino delle grandi idee quanto nella meraviglia delle piccole cose. Eppure, raramente si può dire di esserci riusciti.

La ricerca della felicità si sposa con l’inesauribile curiosità di Simone Cristicchi il quale, attraverso la filosofia, la meditazione e la fede, parla al pubblico della bellezza, della vitalità, del tempo, del senso di appartenenza e di comunità, di musica e di storie.

Un percorso in sette parole chiave – attenzione, lentezza, umiltà, cambiamento, memoria, talento, noi – in cui trovano spazio canzoni, aneddoti, racconti e interviste, che accompagna gli spettatori nella sorprendente scoperta del senso profondo di questa ricerca per ciascuno.

Altre notizie