Indietro
menu
sciolta la prognosi per l'amica

Ragazzine travolte sulle strisce, la più grave resta in coma farmacologico

In foto: La Punto dopo l'incidente (Adriapress)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 20 nov 2021 19:05 ~ ultimo agg. 21 nov 14:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Resta in coma farmacologico la 14enne, travolta da una Fiat Punto giovedì scorso assieme all’amica, mentre attraversava la Provinciale Santarcangiolese sulle strisce pedonali per andare alla fermata del bus con cui entrambe sarebbero dovute arrivare a Novafeltria, a scuola. La studentessa, dopo il violento impatto con il parabrezza, era stata trasportata d’urgenza all’ospedale di Bufalini di Cesena, dove le sue condizioni erano apparse fin da subite gravissime e dove è stata sottoposta a un delicato intervento chirurgico. La ragazzina è in terapia intensiva, la prognosi riservata.

E’ andata meglio all’amica, anche lei 14enne, travolta dalla stessa auto. Nel suo caso la prognosi è stata sciolta: le fratture riportate sono state giudicate guaribili in 45 giorni. Ora si trova ricoverata in Medicina d’urgenza sempre a Cesena. L’investitrice, una 40enne di origine cinese, era stata subito sottoposta all’alcol test, risultato negativo. Della ricostruzione dell’accaduto e dell’esatta dinamica dell’incidente se ne stanno occupando i carabinieri della Stazione di Verucchio.