Indietro
menu
Tragedia all'alba

Auto fuori strada a Riccione. Un morto e quattro feriti

In foto: @newsrimini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 28 nov 2021 09:51 ~ ultimo agg. 29 nov 10:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un giovane è morto e altri quattro sono rimasti feriti in un incidente avvenuto questa mattina poco prima delle 7 a Riccione, in viale Abruzzi.  Cinque le persone a bordo della Fiat 500 nuovo modello coinvolta, due ragazze e tre ragazzi. A perdere la vita un 20enne residente a Cattolica. Al Bufalini un altro ventenne di nazionalità italiana; un 21enne di nazionalità marocchina e una 18enne di nazionalità albanese. A Rimini invece è ricoverata una 22enne di nazionalità croata. Due dei feriti sarebbero in condizioni più serie.

Provenivano dalla zona di Cattolica e, secondo le prime infomrazioni, avevano trascorso la serata al Peter Pan di Misano. Stando ai primi accertamenti da parte degli agenti della Polizia Locale di Riccione intervenuta per i rilievi e la gestione del traffico, l’auto viaggiava in direzione monte-mare quando ha perso il controllo e si è schiantata contro un albero a fianco della carreggiata, all’altezza di via Celano. Sul posto il 118 con l’ambulanza e l’elisoccorso da Ravenna e da Bologna. Sul posto anche i Vigili del Fuoco per estrarre i passeggeri dalle lamiere. Durante i soccorsi e i rilievi il tratto è stato chiuso, per poi essere riaperto intorno alle 12.30 dopo la pulizia del manto stradale dall’olio e altri detriti.

A nome dell’Amministrazione Comunale Franca Foronchi, sindaca di Cattolica, la città di residenza della vittima e degli altri ragazzi, esprime il cordoglio per l’accaduto. “Questa mattina Cattolica si è svegliata con una notizia tremenda. A nome dell’intera comunità vogliamo rappresentare la nostra vicinanza alle famiglie dei giovani coinvolti nell’incidente verificatosi all’alba di oggi. Ci stringiamo e ci uniamo al dolore dei cari che hanno perso una vita cosi giovane. Un notizia che ci riempie l’animo di tristezza, di quelle che non si vorrebbero mai ricevere. Ci auguriamo con tutto il cuore che le condizioni dei 4 ragazzi coinvolti migliorino e che abbiano la forza di superare questo triste episodio”.