Indietro
menu
Mattei e Tonti

Rimini Coraggiosa entra in giunta e in consiglio: punto d'inizio non di arrivo

In foto: Francesca Mattei e Marco Tonti
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 20 ott 2021 11:12 ~ ultimo agg. 11:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo il risultato ottenuto alle urne nell’ambito della coalizione di centrosinistra, Rimini Coraggiosa festeggia l’ingresso di un proprio esponente sia in Consiglio comunale che in Giunta. Si tratta rispettivamente del capolista Marco Tonti, che ha raccolto ben 246 preferenze, e di Francesca Mattei nominata assessora con deleghe al Patto per il clima e il lavoro, Agricoltura, Politiche giovanili, Diritti e benessere degli animali, Cooperazione internazionale, Trasparenza e semplificazione e Politiche per la pace.
Un punto di partenza e non di arrivo, spiega Rimini Coraggiosa in una nota, “per mettere in pratica i nostri progetti per una Rimini che sia sempre più ecologista, progressista, solidale, antifascista e che abbia un’attenzione particolare alle donne e ai giovani“. Coraggiosa rappresenta l’anima di sinistra della coalizione.
Sono entusiasta della scelta del Sindaco Jamil – commenta Francesca Mattei – che ancora una volta ha dato fiducia ai giovani. Le deroghe assegnatemi sono molto in linea con le ideologie di coraggiosa e con le mie competenze e per questo sono orgogliosa di essere portavoce delle nostre proposte. Marco ed io ci impegneremo al massimo per portare avanti tutti i progetti condivisi di Coraggiosa e per portare idee innovative, giovani e progressiste nella giunta e in consiglio.
Rimini Coraggiosa – aggiunge Marco Tonti – si era riproposta di rappresentare un’opportunità reale nelle istituzioni riminesi. Con i ruoli assunti da me e Francesca Mattei siamo sicuri di poter riproporre istanze che nelle grandi città italiane ed europee sono protagoniste da molti anni della politica cittadina. Per quanto mi riguarda lavorerò perché i valori che intendo portare con me (parità, rispetto, diritti civili insieme ai diritti sociali, libertà di essere, dignità della persona, del lavoro e dell’ambiente) diventino valori condivisi di una cultura civica che vuole proiettarsi in una dimensione internazionale. Ci attende un profondo impegno per perseguire il rinnovamento e porre la giusta attenzione verso un mondo che cambia culturalmente, socialmente e tecnologicamente. Sono pronto a fare la mia parte perché Rimini possa essere sempre all’altezza dei tempi cui andiamo incontro.