Indietro
menu
"Coinvolgere la città"

Di Campi (FdI): per vincere rinunciare a ideali partitici imparando da errori

In foto: Ada Di Campi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 13 ott 2021 12:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Anche Ada Di Campi, che ha raccolto oltre 240 preferenze nelle liste di Fratelli d’Italia a Rimini, esprime alcune sue riflessioni sul voto e sul futuro personale e della coalizione di centrodestra.

Questa campagna elettorale – scrive – è finita. Ora incomincia per me il lavoro di costruzione. Per pochi voti potevo entrare al consiglio comunale con Fratelli d’Italia, ma questa non è la parte più importante ne’ quella che mi determina. Tutti quei voti che mi sono stati dati sono stati dati a me, alla persona che sono, a quella che hanno ritenuto essere un valore aggiunto per la città e di questo ne sono molto orgogliosa e vi ringrazio uno ad uno.”

Quello che ci riserva il futuro – prosegue la Di Campi – nessuno può saperlo. Quel che ho imparato è che se si vuol vincere dobbiamo per prima cosa rinunciare ai ristretti ideali partitici, imparando dagli errori commessi per una visione più ampia e che possa coinvolgere maggiormente la città. Vedo già all’orizzonte la Rimini del 2026, con una maggiore rappresentanza di donne e una più definita gentilezza. La gentilezza che è come la neve, e abbellisce tutto ciò che copre” conclude.

Notizie correlate