Indietro
menu
pronti per l'uso

Metromare. I mezzi Van Hool hanno superato il collaudo

In foto: i mezzi nuovi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 17 set 2021 16:29 ~ ultimo agg. 18 set 12:27
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo gli intoppi del mese di luglio, arriva il via libera definitivo per i veicoli Van Hool Exquicity del Metromare. Le prove sostenute tra ieri e oggi sui mezzi e in linea hanno dato esito positivo. Tutto è pronto quindi per l’immissione in linea, con i veicoli collaudati e quelli che lo saranno a breve. “Con questo atto termina di fatto la fase sperimentale di Metromare e si avvia quella a regime” – spiega il presidente della provincia Riziero Santi – “posso dire ai critici e ai dubbiosi del Metromare che possono stare tranquilli: il sistema funziona“.

L’intervento del presidente della provincia Riziero Santi

Siamo all’atto conclusivo della realizzazione di Metromare. Già  mesi fa avevamo avuto il nulla osta per quanto riguarda la linea, ovvero l’infrastruttura, da parte di Ustif. Poi abbiamo richiesto l’avvio delle prove per gli autobus  e per la loro interazione con il sistema della linea filoviaria.  Se a luglio si era presentato qualche aspetto da approfondire, le prove sostenute tra ieri e oggi sui mezzi e in linea hanno dato esito positivo. Quindi tutto è pronto per l’immissione in linea, con i veicoli collaudati e quelli che lo saranno a breve. È un risultato molto importante e posso dire ai critici e ai dubbiosi del Metromare che possono stare tranquilli: il sistema funziona”.

Voglio ringraziare Pmr  per tutto il lavoro che è stato svolto, prima per la progettazione e poi per consentire la messa in linea in collaborazione con Start.  Così pure va menzionato Ustif che ha presieduto la commissione di collaudo. E desidero ringraziare anche i funzionari e i tecnici della Provincia che in questo progetto hanno messo non soltanto competenza e dedizione, ma autentica passione. Con questo atto termina di fatto la fase sperimentale di Metromare e si avvia quella a regime. Siamo davanti, a mio parere, ad una svolta per certi versi epocale in quella che è una radicale innovazione del trasporto pubblico nella nostra provincia. Una svolta perfettamente coerente con le scelte di sostenibilità ambientale che segna una tappa chiave lungo il percorso su cui dobbiamo continuare a lavorare.”

Notizie correlate