Indietro
giovedì 28 ottobre 2021
menu
San Marino Academy

Giovanili maschili Academy: numeri in aumento per una stagione di grandi obiettivi

In foto: ©SMAcademy
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 25 set 2021 15:18
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È stata presentata venerdì la nuova stagione del settore giovanile maschile della San Marino Academy. Alla Casa del Calcio, il Responsabile Tecnico Carlo Chiarabini ed il Responsabile della Programmazione Andrea Benvenuti hanno illustrato premesse e aspettative di un’annata dai presupposti incoraggianti e dagli obiettivi ambiziosi.

L’incontro di Montecchio – alla presenza dei tecnici e della stampa – è stata anche l’occasione per fare il punto sull’organigramma e sui quadri tecnici, fra tantissime conferme e qualche new entry. Fra queste ultime va annoverato senz’altro Nicola Cancelli, tecnico di quella formazione Primavera 4 che, come sottolineato da Andrea Benvenuti, è il fiore all’occhiello di un intero settore deputato alla tensione verso l’alto, partendo dalle formazioni Under 13 su su fino alla squadra che rappresenta un po’ la porta d’ingresso al calcio dei “grandi”.

Un altro nuovo ingresso – per la verità un ritorno – è quello di Omar Zanotti, mister sammarinese a cui è stata affidata la guida degli Allievi Provinciali. Per il resto, solo conferme – a testimonianza dell’ottimo lavoro svolto e in ossequio al principio della continuità dei progetti tecnici, tanto quelli particolari quanto – soprattutto – quello generale inaugurato dall’area tecnica qualche stagione fa. Sempre dodici le squadre facenti parte del “roster” biancoazzurro, suddivise nei due macro-percorsi: quello Regionale-Provinciale e quello Nazionale.

Nel primo è compresa la formazione dei Giovanissimi Provinciali classe 2008, che quest’anno giocherà gare 9 contro 9 almeno fino a gennaio. Questo – ha spiegato Chiarabini – per permettere a questi ragazzi, particolarmente colpiti dalle interruzioni dovute al Covid, di effettuare una transizione più graduale dal mondo del calcio degli Esordienti a quello degli Under 15, ponendo maggiore cura a quei progressi tecnico-tattici tipici della categoria che le pause forzate avevano giocoforza influenzato.

Dulcis in fundo, nonostante due annate “mutilate” e a dispetto di un calo di iscrizioni generale riscontrato in molte realtà a livello europeo – eredità indubbia del periodo marchiato dal Covid – la San Marino Academy ha registrato un boom di richieste di tesseramento. Questo, come hanno rimarcato i due Responsabili, rappresenta un motivo di orgoglio e al contempo una grande responsabilità. Ed è probabilmente anche il premio ai grandissimi sforzi profusi dalla società nella fase più buia dell’emergenza pandemica, quando sono state poste le premesse per una ripartenza che fosse più rapida ma soprattutto più sicura possibile, oltre alle tante iniziative – anche estive – volte a riportare sui campi da gioco i ragazzi dopo un periodo di indubbio disagio e forzata lontananza dallo sport che più amano.

“Abbiamo lavorato bene e siamo pronti per fare una grande stagione – ha assicurato Chiarabini a margine dell’evento -. Il volume dei ragazzi è aumentato: parliamo di 140-150 giocatori, l’80% circa dei quali è sammarinese. Siamo orgogliosi di questo e vogliamo sfruttare queste ottime premesse per raggiungere tutti i nostri obiettivi.”

Gli fa eco Andrea Benvenuti: “Abbiamo confermato il numero di squadre dello scorso anno aumentando il numero di giocatori. Le rose sono nutrite e abbiamo tantissimi sammarinesi che daranno risorse alle Nazionali. Perché resta quello lo scopo del nostro lavoro: curare la crescita individuale e collettiva dei nostri ragazzi in modo che poi possano essere pronti ai confronti internazionali, di cui conosciamo bene la complessità. Non inseguiamo il risultato a tutti i costi, ma ci concentriamo sui loro progressi in prospettiva futura. Per questo rimarchiamo l’importanza del campionato Primavera 4, anticamera del calcio dei grandi. Anche se non è certo l’unico torneo difficile al quale prenderemo parte.”

Ufficio Stampa San Marino Academy