Indietro
menu
denunciato per molestie

La afferra per le braccia e tenta di trascinarla in spiaggia, 19enne salvata dai passanti

In foto: repertorio
di Lamberto Abbati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 17 ago 2021 19:30 ~ ultimo agg. 18 ago 14:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ha rischiato di finire preda di un giovane balordo che completamente ubriaco l’ha afferrata per le braccia e ha cercato di trascinarla in spiaggia per abusare di lei. Se non fosse stato per il provvidenziale intervento di alcuni passanti, corsi in suo aiuto, chissà cosa ne sarebbe stato di una ragazza di 19 anni di Cuneo in vacanza a Rimini con amici.

La scorsa notte, verso le 4, la giovane turista era insieme al suo gruppo quando ha perso di vista gli amici all’altezza di piazzale Kennedy. E’ rimasta sola sul lungomare e all’improvviso, mentre vagava per cercarli, è stata avvicinata da un 28enne tunisino visibilmente ubriaco. La giovane l’ha ignorato e ha allungato il passo, ma il nordafricano ha incominciato a seguirla. Prima le ha fatto degli apprezzamenti, poi quando ha visto che la 19enne continuava a non dargli corda l’ha insultata. Infine l’ha raggiunta e afferrata per la braccia nel tentativo di trascinarla in spiaggia, verso la battigia.

La piemontese, terrorizzata, ha opposto resistenza e urlato con tutto il fiato che aveva in gola. Le sue grida disperate d’aiuto sono state udite da alcuni passanti, corsi subito in suo aiuto. Il nordafricano a quel punto ha mollato la presa. Nel frattempo, lungo la strada, è passata una pattuglia della polizia Stradale che ha notato un gruppetto di persone sbracciare per richiamare la loro attenzione. I poliziotti, intuendo il pericolo, sono intervenuti e hanno bloccato il 28enne tunisino che si stava allontanando. Ricostruita la vicenda, gli agenti hanno provveduto a denunciare a piede libero il nordafricano per molestie sessuali e a sanzionarlo per ubriachezza. La vittima, una volta ripresasi dallo choc, è stata accompagnata in questura dove ha formalizzato la denuncia.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Icaro Sport