Indietro
menu
previste 59 pale

Maxi impianto eolico. Croatti: allontaniamolo dalla costa

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 13 lug 2021 13:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Torna ad aprirsi il dibattito sul mega impianto eolico previsto al largo di Rimini. Ad intervenire, oggi, è il Senatore del Movimento 5 Stelle Marco Croatti che ha individuato alcune criticità nella proposta per la realizzazione delle 59 pale da posizionare a poche miglia dalla costa. “L’investimento, che sicuramente incontra le necessità di promuovere energie green, – afferma – corrisponderebbe a circa un miliardo di euro, ma comporta dei rischi per la città. Prima di dare l’effettiva approvazione del progetto è necessario garantire che la realizzazione dell’impianto non costituisca un disincentivo al turismo verso la zona. Croatti esprime grande sostegno alla transizione energetica ma  “è essenziale realizzare dei progetti che tengano conto di molteplici aspetti: iniziare la transizione è una priorità ma è importante farlo in modo ordinato senza commettere errori e senza dare automaticamente il via libera a tutte le iniziative che ne fanno richiesta.”

La sua idea è sì al parco eolico ma ad una distanza sufficiente da garantire un impatto minimo sul turismo: “Apprezzo che arrivino proposte in ambito green, ma la realizzazione di un impianto eolico di carattere industriale così vicino alle nostre coste potrebbe comportare costi in termini di turismo, uno dei propulsori dell’economia di Rimini. Promuovere una transizione ecologica è essenziale, ma non possiamo trascurare tutte le realtà, famiglie e imprese, che subirebbero ripercussioni in caso di calo dei flussi turistici. I costi dello spostamento dell’impianto potrebbero essere ammortizzati grazie ai fondi statali per l’energia green, così da dare vita a una soluzione condivisa

Meteo Rimini
booked.net