Indietro
menu
Riccione sud cambia volto

Progetto camping. Pullè (Noi Riccionesi): ci abbiamo lavorato da anni

In foto: Fabrizio Pullè, capogruppo Noi Riccionesi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 12 giu 2021 10:25
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo la Lega anche Noi Riccionesi plaude al progetto da 25 milioni di euro del Club del Sole per il rilancio di due camping di Riccione. “Ci abbiamo sempre creduto – scrive il capogruppo Fabrizio Pullè. Ci abbiamo lavorato da anni. La nostra visione della Riccione del futuro, prevedeva proprio questo tipo di progetto per la grande porta di entrata a Riccione, proveniendo da sud“.
Ora – prosegue – non è il momento delle polemiche (anche se qualche pensierino a chi ogni giorno, dalle sinistre, ci accusa di “non avere un progetto di Riccione” andrebbe rivolto..). Ora è il momento di comprendere realmente come e quanto questo intervento in zona sud dei campeggi “Romagna” ed “International Riccione” del “Club del Sole”, cambierà il volto stesso della Città di Riccione“.
Pullè ripercorre i capisaldi del progetto. “La zona sud ed il suo asse di entrata di Via Torino, verranno radicalmente trasformate.
270.000 metri quadri di intervento, 27 ettari, per far sorgere uno dei “camping a cinque stelle” più belli di Italia. Una struttura all’avanguardia che, a regime, avrà la capacità di creare da sola un indotto turistico di assoluta importanza; una consequenziale, fondamentale ricaduta a livello di assunzioni ed occupazione lavorativa; l’entrata di tutta la Città verso un nuovo mercato turistico e, nella ottica di un sano rapporto tra pubblico e privato, il rifacimento di un lungo tratto di Viale Torino, la creazione di parcheggi, l’apertura di aree private adibite a piscine e sport.
E tutto questo… in tanto, tantissimo verde. Un nuovo polmone verde nella città, a due passi dal mare.
Poi una stoccata al partito democratico che nell’area, dice, “aveva programmato una altra delle sue ormai proverbiali “cementificazioni”.
Non manca lo spazio per i ringraziamenti. Partendo dalla “S.r.l. “Club del Sole” per aver creduto in Riccione ed aver scelto Riccione per immaginare una struttura ricettiva all’avanguardia che, quando terminata, sarà ai vertici europei della propria categoria. Un grazie ed un plauso speciale anche all’Architetto Odetta Tomasetti ed a tutti i dipendenti del Servizio Urbanistica del Comune di Riccione, per aver saputo supportare gli investitori nella creazione e modulazione di questo bellissimo progetto“.

Infine il riconoscimento del buon lavoro fatto anche dalla Regione. “Come abbiamo sempre detto – conclude Pullè –, quando la politica svolge bene il proprio compito, le opportunità si aprono. Una legge regionale (la 24/2017) davvero ben fatta, e che fin dall’inizio abbiamo apprezzato, ha aperto la strada al percorso che in questi anni abbiamo tratteggiato. Ora, via con l’ultima parte del percorso burocratico e massima velocità verso l’inizio dei lavori“.