Indietro
menu
Il Comitato in prefettura

Forze dell'ordine: in arrivo per l'estate 200 rinforzi a Rimini

In foto: la riunione di oggi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 10 giu 2021 17:33 ~ ultimo agg. 11 giu 12:40
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si è riunito oggi in Prefettura il Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto. Punto centrale, quello dei rinforzi estivi per le forze dell’ordine.

Con una nota inoltrata al competente Dipartimento della Pubblica Sicurezza fin dallo scorso aprile, il Prefetto ha dettagliatamente corrisposto in ordine alle peculiarità della provincia di Rimini in relazione alla massiccia presenza di turisti in estate, alla riapertura dell’attività dell’Aeroporto Internazionale “F. Fellini” di Rimini-San Marino e alla consistente programmazione di eventi di richiamo su tutto il territorio.

Il Ministero dell’Interno nell’accogliere le motivazioni, ha annunciato che la provincia di Rimini risulterà essere destinataria di un consistente rafforzamento numerico a partire dalla metà del mese prossimo e fino agli inizi di settembre. Saranno oltre 200 – tra Polizia di Stato, Carabinieri e Guardia di Finanza – le unità che integreranno temporaneamente l’organico delle Forze dell’Ordine della provincia, alle quali si aggiungeranno anche altre 6 unità della Polizia Ferroviaria. Sempre a partire dal mese di luglio, grazie al progetto “Alto impatto” promosso dal Questore di Rimini, saranno aperti i Posti estivi della Polizia di Stato nei Comuni di Riccione e di Bellaria-Igea Marina.

In attesa dell’annunciato incremento, la fase di graduale “allentamento” delle misure anti-covid ha già comportato un ulteriore innalzamento del livello di attenzione da parte delle Forze dell’Ordine che agiranno sia sul fronte della prevenzione generale che su quello dell’ordine pubblico.

In particolare, verranno privilegiate le aree esposte al rischio di sovraffollamento, come quelle della “movida”, e le giornate festive e prefestive.

Dal giovedì e fino alla domenica sera, con il pieno coinvolgimento della Polizia Locale nell’attuazione dei dispositivi di controllo, soprattutto negli scenari urbani dove è ancor più incisivo tale impiego, già a partire da questo fine settimana verranno ulteriormente intensificati i servizi mirati e il monitoraggio di comportamenti difformi dal quadro regolatorio. Permane, si legge nel resoconto della riunione, la preoccupazione per le dinamiche di cui si rendono protagonisti giovani e giovanissimi, con particolare riguardo a questi ultimi per i quali viene richiesta un’azione d’intervento delicata e prudente.