Indietro
menu
Raffaelli: al fianco delle attività

Parcheggi pubblici. A Riccione confermate tariffe e agevolazioni

In foto: repertorio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 4 mag 2021 14:24
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Giunta di Riccione ha deciso di confermare per l’estate 2021 forti agevolazioni per gli abbonamenti per i parcheggi pubblici. Dal 24 maggio al 30 settembre il costo sarà di 300 euro a posto auto per i parcheggi di piazzale Toscanini (36 posti), piazzale Marchetti adiacente alla ferrovia (42 posti), Savioli di viale Dante (18 posti), Tulipano di viale Verdi (17) e parcheggio Volta (309 posti). Le tariffe stagionali per i parcometri dal mese di giugno al mese di dicembre sarà invece di 350 euro per i posti in superficie. 450 euro invece l’abbonamento stagionale (da giugno a dicembre), area parcometri, valido negli interrati: P.le Curiel/P.le Azzarita/Piano -1 Palazzo dei Congressi, parcheggio della Stazione. Infine il Comune mette a disposizione anche 40 posti auto nel primo piano interrato del Palazzo dei Congressi che gestirà direttamente in base ad una convezione stipulata con la società Unifin Italia srl. Il totale delle agevolazioni concesse e il mantenimento delle tariffe come negli anni passati, rappresenta un investimento a favore della collettività (con un relativo mancato introito per le casse del Comune) di 600 mila euro.

Gli incassi dei parcheggi pubblici rappresentato per le casse del Comune di Riccione un introito importate, ogni estate, che permette all’amministrazione di spendere in favore della comunità, in opere pubbliche, manutenzione e sicurezza stradale, in agevolazioni per il sociale, in bonus e sovvenzioni per colmare le fragilità – ha detto l’assessore alle Attività Produttive, Elena Raffaelli. Quest’estate, il Comune di Riccione rinuncerà a 600 mila euro di nuove risorse per essere al fianco degli operatori turistici in un momento che deve essere di ripresa per tutta la comunità riccionese“.