Indietro
menu
'Per chi non ha sport'

La "Lettera della coscienza" del Sermig di Torino consegnata al vicesindaco Lisi

In foto: l'incontro in Municipio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 21 mag 2021 13:10 ~ ultimo agg. 13:11
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Il vicesindaco Gloria Lisi ha ricevuto questa mattina in residenza comunale alcuni volontari del Sermig di Torino, partner sociale del Giro d’Italia. I volontari dell’Arsenale della Pace sono presenti in ogni tappa della Corsa Rosa per avvicinare giovani, scuole, amici e rappresentanti della società civile e delle istituzioni per consegnare loro la “Lettera alla coscienza”, il manifesto dell’impegno civile del Sermig, attraverso le mani di membri della fraternità e alcuni giovani del luogo.
La “Lettera alla coscienza”  è il manifesto dell’impegno civile del Sermig,  il messaggio di speranza che si trasformerà anche in un progetto di solidarietà per bambini e ragazzi in Italia e nel mondo. Un progetto denominato “PER CHI NON HA SPORT”, finalizzato a sostenere attività sportive organizzate dal Sermig nei tre Arsenali di Torino, di San Paolo del Brasile e a Madaba in Giordania.
Per informazioni sul progetto contattare la segreteria: sermig@sermig.org  tel. 011.4368566  cell.  392.0072779 – www.sermig.org
Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.