Indietro
menu
Candidatura unitaria o primarie

Via libera nel Pd a proposta programmatica. Giorni decisivi per il candidato

In foto: Alberto Vanni Lazzari
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 27 apr 2021 13:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La direzione Comunale del Partito Democratico di Rimini ha dato il via libera alla proposta programmatica per le prossime amministrative. Il nodo candidato sarà invece sciolto nei prossimi giorni. Il segretario Alberto Vanni Lazzari in apertura di lavori ha infatti anticipato la convocazione di una nuova riunione della direzione nella quale sarà elaborata la proposta da portare al tavolo della coalizione: candidatura unitaria oppure le primarie tra Jamil Sadegholvaad ed Emma Petitti.

Il segretario poi ha ripercorso le tappe che hanno portato alla definizione delle proposte programmatiche con un lavoro partito il 28 settembre e strutturato su 5 tavoli tematici (economia, sociale, sviluppo sostenibile, cultura, nuova partecipazione) aperti a tutti i cittadini e coordinati da Jessica Valentini, Sandro Luccardi, Donato Piegari, Carlo Mazzocchi, William Raffaeli e Lucio Gobbi. Oltre 200 i partecipanti, di cui il 40 % in rappresentanza della società civile. I punti programmatici saranno ora portati al tavolo della coalizione come contributo del Pd alla definizione del nuovo programma per Rimini. Il lavoro parte dal riconoscimento dei positivi risultati dell’amministrazione uscente e si propone di trovare una via d’uscita all’attuale crisi di sistema spostando attraverso una visione strategica che punti su traiettorie inedite. Fondamentale, secondo il Pd, anche un patto di ripartenza con la società civile che abbia come parola d’ordine “coprogettare la città”. Priorità: avvicinare le istituzioni ai cittadini, con equità tra centro e periferie, accorciando le distanze sociali.

Dobbiamo essere orgogliosi di un Partito – commenta Vanni Lazzari – che si è messo al servizio della città, e di tutta la comunità politica che nonostante le restrizioni si è attivata con passione e coraggio per un grande processo partecipativo che consegna agli alleati e al candidato sindaco, qualunque esso sarà, una proposta programmatica radicata sui valori irrinunciabili del centrosinistra: democrazia, uguaglianza, solidarietà, sostenibilità, giustizia sociale, merito, legalità. Adesso è il momento di consolidare e allargare le alleanze in campo con tutte le forze che si riconoscono in questi valori e definire a breve il metodo per la candidatura