Indietro
menu
incontro Montini-Mammi

Riqualificazione area portuale. Rimini pensa alle navi da crociera

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 9 apr 2021 16:19 ~ ultimo agg. 10 apr 09:19
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Il porto di Rimini “sogna” le navi da crociera. Il tema è stato tra quelli affrontati in un incontro che ha visto confrontarsi  l’assessore all’ambiente Anna Montini e Alessio Mammi, Assessore regionale con delega all’agricoltura e agroalimentare, caccia e pesca. “Altri porti regionali – ha detto la Montini – hanno infrastrutture che permettono l’ormeggio di navi da crociera e questo deve essere un obiettivo-faro da raggiungere anche nella città di Rimini su cui si stanno investendo tante risorse per farne una destinazione anche legata alla sua cultura, arte e storia.
L’incontro è servito per elencare una serie di interventi sulle infrastrutture portuali che il comune sta valutando: la realizzazione del Centro servizi per la pesca che possa ospitare servizi e valori per la marineria locale, il completamento dell’avamporto che permetterebbe maggiore sicurezza per l’entrata in porto, l’ormeggio di navi di più grandi dimensioni e, non ultimo, di riorganizzare lo stazionamento in porto della flotta locale (che attualmente necessita di ormeggio in doppia fila lungo il porto canale).
Altri aspetti di estrema urgenza sono la necessità di riqualificazione dello scalo di alaggio per permettere i lavori di rimessaggio delle imbarcazioni da pesca – che per la marineria di Rimini sono circa 90 – in piena sicurezza e con moderne infrastrutture oltre ad altre opere infrastrutturali e di riqualificazione dell’area portuale che possano permettere una migliore organizzazione nelle aree di sbarco del pescato.
L’amministrazione si aspetta un sostegno chiaro da parte della Regione Emilia-Romagna per la realizzazione delle opere infrastrutturali che riguardano tutta l’area del Porto su cui, nel pieno centro della Città, coesistono diverse funzioni, dalla pesca al trasporto, dal diporto al valore ricreativo.

Un sostegno – ha ribadito Anna Montiniche tutta l’amministrazione si aspetta da parte della Regione,  per un processo di ammodernamento e infrastrutturazione del porto di Rimini all’interno di una pianificazione strategica che esprime un’idea chiara di città nella quale si recuperano e integrano valori di socialità, qualità urbana e per le attività produttive. La volontà è quella di ristabilire un rapporto sempre più forte con il mare, dove la valorizzazione dell’elemento costiero, marino e portuale diventa fattore caratterizzante per produrre una nuova attrattività urbana tutto l’anno”.

Notizie correlate