Indietro
menu
Agiva con tre complici

Rapina ed estorsione. Nei guai 19enne dell'Alta Valmarecchia

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 20 apr 2021 11:03 ~ ultimo agg. 15:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Le accuse sono molto gravi: estorsione e rapina in concorso. A finire nei guai è un 19enne dell’Alta Valmarecchia al quale i carabinieri di Novafeltria hanno notificato il provvedimento restrittivo degli arresti domiciliari al termine di una indagine partita nell’estate 2020 che ha coinvolto anche altri tre giovani, due 18enni e un 17enne, già identificati e fermati nel gennaio scorso.

I quattro, tre dei quali all’epoca dei fatti ancora minorenni, tra il dicembre 2019 e l’agosto 2020, avevano iniziato ad estorcere denaro ad un 19enne della provincia di Pesaro-Urbino usando anche la violenza. In un’occasione, il 19enne arrestato in questi giorni, insieme ad uno degli amici, dopo aver scippato il cellulare alla vittima aveva preteso 150 euro per restituirlo.
Il ragazzo rintracciato dai militari della Stazione di Novafeltria, al termine degli accertamenti di rito, è stato portato nella sua abitazione dove dovrà restare agli arresti domiciliari a disposizione della competente Autorità Giudiziaria.

Notizie correlate
di Redazione