Indietro
menu
Pochi sintomi

Focolaio alla casa del clero. Quattro sacerdoti e un'assistente positivi

In foto: la Casa del Clero
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 9 apr 2021 16:27 ~ ultimo agg. 10 apr 13:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È in corso un “focolaio” Covid-19 alla Casa del Clero di Rimini. Dal tampone effettuato ieri sono emersi 4 sacerdoti  “positivi”, oltre ad una assistente della struttura, dipendente della cooperativa che garantisce l’assistenza agli ospiti. Si tratta di: don Vittorio Maresi, don Piergiorgio Terenzi, don Natale Imola e don Pietro Ceccarini.

Al momento i sacerdoti non presentano sintomi di rilievo e sono accuditi per tutte le loro necessità. Contestualmente, anche Marisa Ricci, sorella di don Luigi Ricci, da mesi ospite della struttura, è ricoverata in reparto sub-intensiva dell’ospedale di Rimini, già Covid-positiva e con seri sintomi di carenza respiratoria.

Questa situazione comporta una stretta quarantena anche per tutti gli altri ospiti della Casa, che non possono avere contatti con altre persone. Il personale usa tutti gli ausili sanitari e le precauzioni necessarie per svolgere adeguatamente il proprio servizio. Attualmente la Casa del Clero conta 17 residenti. Anche alcuni sacerdoti che abitualmente vengono alla Casa del Clero a pranzo o per brevi convalescenze in questo periodo non potranno accedere alla struttura.

Sentiamoci vicini con la preghiera perché il Signore dia consolazione e serenità a tutti” dice il vicario generale della Diocesi di Rimini, don Maurizio Fabbri.

 

 

Meteo Rimini
booked.net