Indietro
domenica 9 maggio 2021
menu
I voti dei biancorossi

Corticella-Rimini 0-2, le pagelle di Nicola Strazzacapa

In foto: Il saluto tra i due portieri
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
dom 11 apr 2021 17:15 ~ ultimo agg. 12 apr 19:21
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email


SCOTTI 7. Pomeriggio da quasi spettatore fino alla metà della ripresa, quando deve vestire i “soliti” panni da pararigori e ipnotizza Nanetti sul dischetto. Poi si supera anche sull’incornata di Grazhdani sul gong. San Francesco!

VALERIANI 6.5. Un’altra prestazione di grande attenzione difensiva, pulizia nelle chiusure e proposizione per dare superiorità numerica. Gioca da veterano, senza sbandare mai. Maturo!

PUPESCHI 6.5. Il ruolo da perno centrale gli si cuce addosso su misura e lo interpreta con bella padronanza dell’area. Non concede niente, con la giusta dose di rudezza ma anche una certa eleganza. Totem!

CANALICCHIO 6. Tutti bravi là dietro, con appena due vere conclusioni concesse (la seconda a partita finita) e una bella dose di sostanza complessiva. Fa il suo e lo fa bene. Positivo!

PECCI 6.5. Si fa vedere subito in fascia con un paio di cross e al 25’ con una bella incursione conquista il fondo costringendo il portiere di casa alla prima vera parata. Non si risparmia mai ed è uno dei più vivi della banda, sprintando e ri-sprintando con continuità. Pendolino!

SIMONCELLI 6.5. È l’uomo che crea superiorità saltando l’avversario, crea una bella catena di destra con Pecci e Rimini sfonda quasi sempre lì. Non è un caso, è il biancorosso più in forma in questo periodo. Super Sic!

RICCIARDI 6. Ci mette un po’ troppo a prendere in mano il timone, poi dirige operazioni e ripartenze con sapienza. In crescita durante la gara e rispetto alle ultime uscite, fisicamente e di personalità. Metronomo!

SAMBOU 6. Una mezzoretta complicata come per tutti, poi inizia a sprigionare i cavalli del motore e regala tre quattro ripartenze spacca partita. Più pasticcione del solito con la palla, ma fa il suo come sempre. Trottolino!

VITI 6. Meno propositivo del consueto, attento nella copertura delle zolle. Avrebbe potuto sfruttare di più i tanti spazi a disposizione in ripartenza. Gara senza infamia e senza lode, ma sufficiente.

CASOLLA 8. Buon avvio, con una doppia conclusione in tre minuti e il vantaggio annullato per offside, poi sparisce un po’ dalla gara e sui titoli di coda della prima frazione riappare come un avvoltoio su uno sgorbio della difesa di casa e infila l’1-0 con grande freddezza. Neanche il tempo di esultare e si fa trovare pronto nuovamente per il bis che vale i tre punti. Killer!

VURHAJ 6. Gara di sacrificio senza tante palle giocabili, alla prima che ha spara il sinistro dal limite impegnando Costantino, per il resto della sfida fa più da sponda che da terminale. Lo fa comunque bene. Generoso!

13’ st LUGNAN 6. Ingenuo sul rigore che poteva riaprire i giochi e per cui dovrà pagare una cena a Scotti, non si fa condizionare e si fa vedere sul fondo in più di un’occasione. Mezzo voto in più perché non è giornata da insufficienti.

30’ st ARLOTTI 6. Un quarto d’ora con l’argento vivo addosso in cui regala un paio di traversoni pericolosi e una gran botta di destro che costringe Costantino al paratone dopo un doppio dribbling vecchi tempi.

37’ st AMBROSINI SV. Spiccioli di gara conditi da qualche giocata di classe.

37’ st PARI SV. Come Ambro.

MASTRONICOLA 6.5. Dopo il brutto passo falso con la Sammaurese c’era bisogno di un successo netto e dopo le difficoltà iniziali, la squadra si è sciolta, è passata e ha amministrato bene. I tre punti valgono l’ingresso in zona playoff e devono segnare l’inizio di un finale di stagione da protagonisti.

Nicola Strazzacapa

IL DOPOGARA

VOTA IL MIGLIOR BIANCOROSSO IN CAMPO

Notizie correlate
Nessuna notiza correlata.