Indietro
menu
Casi molto rari di trombi

Vaccino Astrazeneca, l'informativa di AIFA agli operatori sanitari

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 24 mar 2021 13:40 ~ ultimo agg. 25 mar 10:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’Agenzia Italiana del Farmaco ha fornito agli operatori sanitari una nuova nota informativa sul vaccino Astrazeneca concordata con l’Agenzia Europea del Medicinale. Nella lettera l’AIFA ricorda a tutti gli Operatori Sanitari l’importanza della segnalazione delle sospette reazioni avverse da farmaci.

I principali punti dell’informativa, in sintesi, sono:

  • I benefici del vaccino COVID-19 AstraZeneca superano i rischi nonostante un possibile collegamento con casi molto rari di trombi associati ad un livello basso di piastrine.
  • Una combinazione di trombosi e trombocitopenia, in alcuni casi accompagnata da sanguinamento, è stata osservata molto raramente dopo la vaccinazione con il vaccino COVID-19 di AstraZeneca.
  • Gli operatori sanitari devono vigilare su segni e sintomi di tromboembolia e/o trombocitopenia.
  • I vaccinati devono  essere informati della necessità di consultare immediatamente un medico se sviluppano sintomi quali: mancanza di respiro, dolore toracico, gonfiore alle gambe, dolore addominale persistente dopo la vaccinazione. Inoltre, chiunque abbia sintomi neurologici, inclusi mal di testa grave o persistente e visione offuscata dopo la vaccinazione, o noti lividi cutanei (petecchie) al di fuori del sito di vaccinazione dopo pochi giorni, deve rivolgersi immediatamente ad un medico.

Il testo completo dell’informativa.

Notizie correlate