Indietro
menu
Situazione volge al peggio

Polisportiva. Riccione Civica: vicini a punto di non ritorno

In foto: lo stadio del nuoto
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 2 mar 2021 10:34
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Riccione Civica risolleva il tema della Polisportiva Comunale che qualche settimana fa è stato al centro di un accesso scambio di battute (e reciproche accuse) tra il sindaco Tosi e il presidente Solfrini. “Ad oggi – si legge in una nota – pare che i rapporti tra la Polisportiva e il Comune si intrattengano esclusivamente tramite le lettere dei rispettivi legali, una dinamica assurda e distruttiva che, invece, dovrebbe vedere decisi passi in avanti verso un clima di conciliazione istituzionale a vantaggio dell’intera collettività riccionese e non solo.” Riccione Civica contesta anche le accuse mosse dal comune sulla mancanza dei “sindaci revisori” nella polisportiva definendola “debole e pretestuosa“. “Se fosse necessario – spiega – questi organi dovrebbero essere predisposti per qualsiasi tipo di associazione sportiva che goda di contributi e tariffe comunali”. Di conseguenza secondo Riccione Civica “continuare a bloccare il pagamento dei fondi che spettano come da convenzione alla Polisportiva, pare proprio che abbia come obbiettivo quello di soffocare a livello finanziario tutta l’organizzazione fino a condurre la Polisportiva al punto di non ritorno.” “E pensare – si legge ancora – che proprio nei prossimi mesi dalla Regione arriveranno importanti risorse e ristori (causa lockdown) proprio a sostegno degli impianti natatori comunali, ma per poterli intercettare le Amministrazioni devono farne la richiesta entro la fine marzo. Saremo pronti?“. Auspicando che prevalga il buonsenso, Riccione Civica evidenzia infine che “l’attuale inadempienza dell’Amministrazione comunale per ora ha portato all’annullamento degli eventi sportivi e delle prenotazioni alberghiere, arrecando enormi perdite al tessuto economico locale e un pesante danno all’immagine di Riccione e alla nostra Polisportiva“.

Notizie correlate
Nessuna notizia correlata.