Indietro
menu
lite in stazione

La scazzottata tra amici finisce con un arresto e un militare ferito

In foto: i controlli in stazione della polizia
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 6 mar 2021 13:59 ~ ultimo agg. 7 mar 10:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Hanno iniziato a spintonarsi e prendersi a pugni nel piazzale della stazione ferroviaria di Rimini. La violenta lite è scoppiata tra due amici, entrambi nordafricani, per motivi ancora sconosciuti. Quando ieri sera i militari dell’Esercito di pattuglia hanno notato i due darsele di santa ragione sono intervenuti per separarli. Durante quelle concitate fasi, uno dei dei – un 33enne tunisino -, descritto come un furia, ha sferrato un pugno in pieno volto ad uno dei militari, colpendolo anche con violento calcio

Immobilizzarlo non è stato semplice, tanto che è scattata la richiesta di intervento alla polizia. In stazione è arrivato un equipaggio dell’Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico della questura di Rimini, che ha provveduto ad identificare i due amici. Il 33enne, già noto per precedenti aggressioni ai danni delle forze dell’ordine, è stato arrestato per resistenza e lesioni a pubblico ufficiale. Il militare infatti è stato portato in pronto soccorso per accertamenti. Per lui una prognosi di tre giorni in seguito ad una policontusione.