Indietro
giovedì 10 giugno 2021
menu
Calcio a 5 Under 19

Il Rimini.com torna al Flaminio: sfida delicata contro il CUS Ancona

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 20 mar 2021 16:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il Calcio a Cinque Rimini.com dopo poco più di 48 ore torna in campo, questa volta al Flaminio, per la quinta giornata di campionato contro il CUS Ancona.

Domani (domenica) alle ore 11:00 le squadre scenderanno in campo in un match che si preannuncia equilibrato, dove entrambe le formazioni cercheranno con forza di portarsi a casa i tre punti vista la classifica con i romagnoli e i marchigiani pari a 6 punti.

I biancorossi arrivano a questo incontro così delicato con la delusione della sconfitta di giovedì sera, ottenuta nel recupero contro il Corinaldo per 4-3: una partita ben giocata dai ragazzi di Levani che però, come contro l’Italservice, sono usciti dal campo a testa alta ma con zero punti in mano.

Mister Levani rimane comunque contento per ciò che ha visto in campo, specialmente nella prima frazione: «Avevamo preparato bene la sfida al Corinaldo, abbiamo giocato un gran primo tempo e dovevamo essere più cinici per andare all’intervallo con un margine più ampio di vantaggio. Stiamo migliorando tanto sul ritmo di gioco, sul giro palla, però nella ripresa siamo calati sia a livello mentale che di intensità fisica: loro invece sono tornati in campo puntando sulla tecnica e un’ottima capacità tattica, che gli hanno permesso di rimontare».

Una prova dunque positiva per i romagnoli, ma secondo il tecnico biancorosso sono diverse le cose sui cui occorre migliorare: «Dobbiamo imparare ad essere più cattivi sotto porta, perché poteva essere ben diverso il risultato finale. Siamo contenti di aver giocato una bella partita, contro una squadra molto forte che gioca da diversi anni insieme e si conosce profondamente. Come contro l’Italservice, però, abbiamo fatto un figurone ma non portiamo a casa nulla. Poi, nel finale si sono fatti male Davide Caputi e Rizzo, due problemi non da poco per la nostra squadra e il nostro gioco. Ieri parlando con la squadra, ho visto però una bella risposta nei loro occhi e nelle loro parole: sappiamo che dobbiamo migliorare anche nell’agonismo che mettiamo in campo. Rimango molto soddisfatto del lavoro fatto sin qui, ma possiamo continuare a crescere e i margini ci sono visto che i ragazzi si allenano insieme da poco tempo e stanno bruciando le tappe».

Ora, però, testa all’Ancona, con l’obiettivo della vittoria: «La partita di domani è da giocare con il massimo dell’attenzione e della concentrazione, loro sono una squadra che arriva qui con il vento in poppa e punteranno a scavalcarci in classifica. Sarà complicato, noi dovremo affrontare anche delle assenze pesanti ma possiamo comunque fare bene. Poi, giochiamo in casa e dobbiamo far valere questo fattore, dobbiamo difendere il nostro palazzetto che deve diventare un fortino. Infine aggiungo: se vogliamo vincere dobbiamo continuare a lavorare sulla nostra consapevolezza, aumentando la fiducia nei nostri mezzi perché possiamo fare bene».

Michelangelo Bachetti
Addetto stampa Calcio a Cinque Rimini.com

Notizie correlate