Indietro
menu
a tutta salute su icaro tv

Nardi: in terapia intensiva è stato l'inferno. Aprire è offensivo

In foto: il dottor Giuseppe Nardi
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 23 mar 2021 11:21 ~ ultimo agg. 24 mar 07:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il dottor Giuseppe Nardi – Primario di Terapia intensiva dell’ospedale Infermi di Rimini, sarà l’ospite della puntata di “tutta salute” di questa sera alle 20:40 su Icaro tv, canale 91.

Il dottor Nardi, celebre per il suo accorato appello alla cittadinanza l’ultimo giorno di lockdown del 2020 (il 4 maggio ndr), è andato in pensione cinque giorni fa, un anno in ritardo rispetto alla scadenza naturale del suo rapporto in Ausl Romagna. Il dottore è rimasto per fronteggiare la pandemia. Alla giornalista Lucia Renati racconterà come è stato vivere l’inizio della pandemia in terapia intensiva e cosa è cambiato oggi rispetto a ieri. Altri temi saranno: la pericolosità delle varianti, la campagna vaccinale di massa, gli operatori sanitari che non vogliono vaccinarsi, i rischi delle riaperture e cosa succederà dopo Pasqua.

Stoccata del dottor Nardi sulle aperture tanto desiderate dalle categorie economiche e, in qualche caso, dalla politica : “fino a una settimana fa c’era gente che andava in giro con la maglietta “io apro” – ha detto il Dottore alla trasmissione di Icaro tv (canale 91) – Posso capire il ragazzino di 18 anni che non ha idea di cosa sia la morte perché non ne ha ancora fatta esperienza, ma da persone adulte e soprattutto che fanno politica, mi aspetto un minimo di buonsenso. Non si deve aprire bocca solo per racimolare un pugno di voti alle elezioni”.

La puntata sarà interamente disponibile da domani sulla piattaforma Icaroplay.it (sezione Tutta Salute)