Indietro
menu
A Riccione

Ex Mattatoio. Il plauso della Lega: grande attenzione al sociale

In foto: il progetto per l'ex mattatoio
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 26 mar 2021 15:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il gruppo della Lega di Riccione esprime grande soddisfazione per il progetto presentato oggi dall’amministrazione per l’ex mattatoio (vedi notizia). “Un progetto ambizioso e di grande respiro nel quale si esprime la più alta e nobile finalità sociale dell’ente comune” si legge in una nota. “Ancora una volta – prosegue – la nostra Amministrazione si caratterizza per la sua grande attenzione al sociale con un progetto che finalmente guarda alla vera inclusione, autonomia ed emancipazione dei più fragili. Sarà la palestra che porterà i ragazzi con fragilità a compiere un percorso affinché possano raggiungere una loro autonomia gestionale della quotidianità ma soprattutto un luogo di vera emancipazione in cui i laboratori offriranno una vera occasione di lavoro. Il lavoro è dignità e lo deve poter essere per tutti. Percorsi di autonomia che potranno interagire con l’Istituto musicale al quale finalmente daremo una “casa” e che sarà uno spazio destinato ad accogliere anche le nostre band giovanili in un ampio auditorium che si affaccia su un ampia area verde, luogo di incontro e di interazione. Il quartiere di San Lorenzo si arricchisce di uno spazio riqualificato che rappresenta la perfetta risposta ai tanti bisogni delle famiglie delle nostre comunità“.

La Lega evidenzia la scelta progettuale di abbattere il muro perimetrale “per dare il senso di grande continuità e permeabilità con e verso l’ambiente circostante. Il nuovo progetto dialoga perfettamente con le scuole adiacenti, con il centro sportivo, con le attività circostanti ed è peraltro ben servito dai mezzi di trasporto“.

Il Carroccio spiega infine che darà il suo contributo affinché “la progettazione di oggi venga messa a terra al più presto“.