Indietro
menu
"insegnanti, vaccinatevi"

Dad, il Comune di Misano consegna 50 tablet agli studenti

In foto: il sindaco e il vicesindaco di Misano
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 11 mar 2021 13:58
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ad una settimana dalla chiusura delle scuole e dall’inizio della Dad e Did, il vicesindaco di Misano Maria Elena Malpassi ha incontrato in videoconferenza il dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Misano e la responsabile della Cooperativa Ancora che gestisce per conto del Comune il servizio di educativa scolastica per un confronto sulla attuale situazione.

Per ora le attività didattiche, sia nella scuola primaria che nella secondaria di primo grado, procedono regolarmente. Non si ravvisano criticità particolari ed alcuni alunni con certificazione stanno frequentando in presenza, come previsto dalle disposizioni nazionali e regionali. Così anche nelle scuole dell’infanzia comunali e statali e al nido comunale, dove per i bimbi con disabilità viene garantita la frequenza giornaliera.

Per assicurare a tutti gli studenti la possibilità di seguire le lezioni in Dad, inoltre, dirigente e vicesindaco hanno concordato l’acquisto di 50 tablet per un importo complessivo di circa 6.500 euro, di cui 4.000 euro coperti da un contributo economico del Comune, che si va ad aggiungere agli ulteriori 14.000 euro stanziati recentemente dal bilancio comunale, con i quali sono stati acquistati e verranno consegnati proprio in questi giorni 30 notebook. Con questa manovra verrà esaurita così la graduatoria del bando regionale uscito nell’estate scorsa e saranno soddisfatte tutte le 67 domande che erano pervenute.

Sempre in questi giorni, a seguito dell’avvio della campagna vaccinale per il personale scolastico, sindaco e vicesindaco hanno invitato insegnanti, educatori e ausiliari ad accogliere questa opportunità come gesto di grande responsabilità personale e sociale, a tutela della loro salute e di quella dei bimbi. “L’invito – spiega il sindaco Fabrizio Piccioniè quello di procedere alla prenotazione presso i medici di base. La categoria degli insegnanti svolge una funzione importante, a contatto con i nostri giovani. La vaccinazione consente di proteggere loro stessi e la salute dei bambini. E’ una opportunità che tutti dovrebbero cogliere”.

“Continuiamo a lavorare giorno dopo giorno, incessantemente, accanto ed in collaborazione stretta con la scuola, per cercare di alleviare il più possibile le criticità a cui le famiglie e soprattutto i nostri ragazzi sono sottoposti per causa di forza maggiore ormai da un anno – commenta il vicesindaco Maria Elena Malpassi -. Un tempo lunghissimo che ci ha messo e continua a metterci a dura prova. Ma insieme andiamo avanti, passo dopo passo, nella speranza e fiducia di uscire da questa terribile esperienza prima possibile, anche grazie alla vaccinazione. Colgo l’occasione per ringraziare il dirigente scolastico, gli uffici comunali e tutto il personale della scuola per il grande lavoro ed impegno profuso in questi mesi e ringrazio anche le famiglie per la pazienza e la disponibilità alla collaborazione che sempre responsabilmente mi dimostrano”

Notizie correlate