Indietro
martedì 2 marzo 2021
menu
installazioni visive

Immagini sonore: un'esperienza artistica nel giardino delle Torre Saracena

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 8 feb 2021 14:50 ~ ultimo agg. 14:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Torre Saracena a Bellaria Igea Marina sarà come un cinema all’aperto, tre video mapping di documentari che raccontano di tradizioni legate all’ambiente marino e rurale accompagnate da nuove sonorizzazioni elettroniche. Una riflessione sul valore del passato come elemento necessario per creare un futuro sostenibile.

A partire dal 9 e a seguire 13 e 14 febbrario 2021 Immagini Sonore, un progetto artistico che vede la collabroazione di registi, produttori musicali e dj per evidenziare le probelamtiche connesse all’ambiente e pone una lente d’ingradimento rispetto alla tutela e salvaguradia delle tradizioni legate ai mestieri che ancora sono in forte connessione con i modi e i tempi della natura.

La prima serata vedrà la proiezione del doumentario “Sotto le stelle fredde” di Stefano Giacomuzzi, con un nuovo percorso musicale creato da un’artista multidisciplinare, writers e produtore musicale, da poco cittadino di Bellaria Igea Marina, Emanuele Battarra, in arte Manu Burla 22, che ha ridato forma e una nuova visione con ambientazioni sonore glitch minimal ambient; seguirà il 13 febbraio un documentario sulla sostenibilità della pesca “La Lunga rotta: i grandi pelagici del Mediterranneo” di Roberto Lo Monaco e le nuove sonorità curate da Marco Migani in arte Inserirefloppino, con le sue composizioni che uniscono sonorità elettroniche di stampo ambient-noise a field recordingsw e suoni industriali.

A conclusione domenica 14 febbraio la Torre Saracena sarà rivestita dalle immagini tratte dal documentario “Hondar 2050” di Cesare Maglioni che mette in evidenzia le problematiche riferite ai rifiuti marini, in particolare nella Costa Cantabrica dei Paesi Baschi che saranno accompagnate dalla sonorizzazione realizzata da Daniele Clementi, in arte tritodetriti, con i suoi vinili di musica elettronica e suoni industriali mixati.

Ogni appuntamento prevede la proiezione in loop di ogni documentario dalle ore 18 alle 22

I tre documnari hanno partecipato alla 38°Edizione del Bellaria Film Festival, in particolare “Sotto le stelle fredde” di Stefano Giacomuzzi ha vinto il premio Bei Young-Under 30.

Programma

Martedì 9 febbraio dalle 18 alle 22

Sotto le stelle fredde

di Stefano Giacomuzzi

Italia, 59’

Sonorizzazione

a cura di Manu Burla 22

Ambientato nei monti del Nord-Est d’Italia, questo film può essere considerato un documentario osservativo riguardante la vita rurale. Il microcosmo su cui si concentra appare essere una riflessione su una realtà più ampia, forse un modo per affrontare i temi dell’esistenza dell’uomo e della sua relazione con gli animali, la natura e, soprattutto, il tempo.

Sabato 13 febbraio dalle 18 alle 22

La lunga rotta: i grandi pelagici del Mediterraneo

di Roberto Lo Monaco

Italia, 22’

Sonorizzazione

a cura di Inserirefloppino

Tonno rosso e pesce spada sono i protagonisti di questo documentario ambientato nel Mediterraneo.

Negli ultimi anni, la pesca eccessiva ha causato una drastica diminuzione delle popolazioni mediterranee. Testimonianze originali spiegano le ragioni di una necessaria transizione verso una pesca sostenibile.

Prodotto da

Laboratorio di biologia dello sviluppo e della riproduzione del Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente dell’ Università Politecnica delle Marche.

In collaborazione con Oceanis srl

Domenica 14 febbraio dalle 18 alle 22

Hondar 2050

di Cesare Maglioni

Spagna, 45’

Sonorizzazione

a cura di Tritodetriti

Hondar 2050 è un documentario sul problema dei rifiuti marini in relazione alla costa Cantabrica dei Paesi Baschi. Con questo documentario vedremo ciò che non vogliamo vedere, attraverso gli occhi dell’artista Carlos Arrola e alla sua sete di risposte. Durante lo sviluppo della storia Carlos realizza una serie di composizioni artistiche con i resti incontrati nel mare o sulla costa.

A cura di

Assessorato Cultura e Turismo

ARCA – Servizi Culturali Comune di Bellaria Igea Marina

La Bottega Culturale – Associazione di Promozione Sociale

Coordinamento Laura Moretti

Info

arca@comune.bellaria-igea-marina.rn.it

Fb Arca – Rete Culturale di Bellaria Igea Marina

Altre notizie
Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO