Indietro
menu
arrestato dai carabinieri

Aggrediva e picchiava la ex, anche davanti al figlioletto. 43enne ai domiciliari

In foto: repertorio
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 25 gen 2021 14:42 ~ ultimo agg. 19:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dieci anni di maltrattamenti sia psicologici e fisici nei confronti della moglie, durante gli anni di matrimonio ma anche dopo la separazione avvenuta nel 2018. A finire ai domiciliari, con l’accusa di maltrattamenti in famiglia, un 43enne di origini albanesi, arrestato venerdì dai carabinieri di Rimini.

Sin dai primi anni di matrimonio, nel 2010, l’uomo, a causa di un’immotivata gelosia, aveva iniziato a manifestare aggressività nei confronti della moglie tanto da costringerla, nel 2017, ad allontanarsi da casa con il figlio minore e a trasferirsi a Rimini. Lontananza che non aveva fermato il 43enne: aveva proseguito, imperterrito, nei suoi comportamenti intimidatori che avevano portato la ex a presentare denuncia ai carabinieri nel 2018. Nel 2019 un altro capitolo della storia: la coppia era tornata a vivere insieme. Nonostante ciò la violenza dell’uomo era continuata senza sosta. Spesso la denigrava e la aggrediva fisicamente, dandole schiaffi e spintoni, in alcune occasioni, anche alla presenza del figlio.

Le indagini, condotte dai militari dopo la denuncia, hanno acclarato l’atteggiamento violento del 43enne che è stato arrestato nel pomeriggio di venerdì, su richiesta del sostituto procuratore Davide Ercolani, e ora si trova agli arresti domiciliari.

Notizie correlate