Indietro
menu
aggiornamento sui sacerdoti

Rettore ancora positivo. Chiuso il santuario di Bonora

In foto: il santuario di Bonora
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 8 dic 2020 08:53 ~ ultimo agg. 17:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Seppure le sue condizioni siano in miglioramento è ancora ricoverato in ospedale per covid, don Egidio Brigliadori, rettore del Santuario di Bonora. Il sacerdote ora si trova all’ospedale di Novafeltria, dove viene curato anche per patologie pregresse, aggravate dal virus, in particolare una insufficienza renale e il diabete. Per questo il santuario della Madonna di Bonora a Montefiore, resterà chiuso e senza celebrazioni fino ai primi giorni di gennaio. Questo anche a causa delle restrizioni alla mobilità tra regioni e in parte tra comune, previsti durante le festività natalizie.

Nella comunità sacerdotale di Misano è stato necessario il ricovero all’ospedale di Riccione del co-parroco don Roberto Zangheri, che a causa del virus ha una polmonite e bassa saturazione. Don Giuseppe Vaccarini, il parroco, anche lui risultato positivo al Covid, non ha sintomi particolari ed è in attesa di ulteriore tampone di verifica. Don Angelo Rubaconti, è risultato positivo, ma senza sintomi. E’ in quarantena nel suo appartamento a Savignano, in attesa di un prossimo tampone. Don Pasquale Merli, invece, essendo risultato negativo al covid, è in grado di tornare a celebrare normalmente.

Il diacono Roberto Marchetto, della parrocchia del Crocifisso, visto il miglioramento delle funzioni respiratorie è ritornato a casa, dove si manterrà in isolamento.
Ringraziamo il Signore per la vicinanza espressa da tanti e per i segni positivi di guarigione
 e continuiamo a sostenere nella preghiera chi è ricoverato o ancora in quarantena.

Notizie correlate
di Redazione   
VIDEO